Questo sito contribuisce alla audience di

Incredibile: si vedono solo scuse “viola”

Questo il pensiero del giornalista de La Nazione, Francesco Matteini, a commento dei brutti fatti che hanno fatto da contorno alla finale di Coppa Italia dell’Olimpico, con le uni che scuse ad opera del tifo viola: “In un’Italia dove nessuno si scusa mai di nulla, fa scalpore l’ammissione di aver valutato male la situazione all’Olimpico da parte del gruppo “1926” che guida il tifo in Curva Fiesole. Il testo di questo comunicato semplice, chiaro, sincero è uno schiaffo morale al silenzio del presidente del consiglio Renzi; alle insulse dichiarazioni del ministro dell’interno Alfano; ai balbettanti dinieghi circa la trattaiva con gli ultras napoletani da parte di prefetto, questore e capo della digs di Roma; all’assenza dei vertici del calcio, presidente della Figc Abete in testa. I tifosi che danno l’esempio alle istituzioni di come ci si comporta di fronte al fallimento della propria stategia, mentre invece dovrebbe essere il contrario. Commettere un errore, fra l’altro in condizioni davvero critiche, è comprensibile. Prendere per il culo, come ha fatto e continua a fare chi ricostruisce gli eventi in modo artefatto, invece no”.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA