Questo sito contribuisce alla audience di

Invecchiato, abbronzato e col profilo basso: Ecco la fine che ha fatto Vittorio Cecchi Gori

Ognuno ha il proprio fantasma in casa, la propria pietra di paragone. Per i Della Valle questa pietra di paragone è rappresentata da Vittorio Cecchi Gori, ovvero il proprietario che ha preceduto l’avvento della famiglia di imprenditori marchigiani. C’è chi rimpiange VCG, i suoi campioni, le sue ciliegine, ma c’è anche chi vede nell’ex numero uno della Fiorentina un personaggio abietto, che ha portato la squadra alla retrocessione in B (o alle retrocessioni perché ce ne sono state due sotto la sua gestione) e al fallimento nell’ormai famosa estate 2002.

Ma che fine ha fatto Cecchi Gori? Rispetto ai tempi della sua governance viola è invecchiato e ingrassato, ma non rinuncia mai all’abbronzatura. Dopo anni di sovraesposizione mediatica ha deciso di tenere un profilo basso, uno stare in secondo piano che in passato non gli era mai appartenuto. E soprattutto ha molti problemi legali ancora da risolvere, problemi che lo vedono sia vittima che carnefice, perché la fine del suo impero cinematografico-televisivo è stata davvero tumultuosa. Ha avuto anche problemi di salute che sembrano essere stati risolti, almeno a giudicare da come si sia presentato sorridente prima a fianco di Antognoni e poi di Pieraccioni e di altri artisti.

Ma avrà finalmente compreso la differenza tra amici e nemici? Sì, perché la sua rovina sono stati i presunti amici, gente della quale ingenuamente si è fidato e che lo ha portato alla rovina. Alla tenera età di 75 anni ormai una certa maturità, anche in questo senso, dovrebbe averla raggiunta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

60 commenti

  1. Alessandro, Toscana

    Il boccalone primario è proprio massimo, anzi non boccalone, forse è uno di quelli che hanno mangiato sul fallimento FinMavi , e quindi della Viola! Uno strisciato insomma…..oppure vive nel mondo delle favole dove i DV sono i re magnanimi, giusti e generosi di briciole che lui raccatta gaudente!

  2. Alessandro, Toscana

    Massimo te invece ti meriti di tifare i gobbi…. ah già …. sei già a tifare strisciati. … scusa!

  3. Con VCG abbiamo vissuto anche di sogni per poi precipitare nella polvere. Polvere, dalla quale siamo stati poi tolti, spazzolati, invitati nuovamente a sognare e infine… messi a sedere!

  4. francescobellino

    Non c’e’ storia, meglio Cecchi Gori.

  5. Con lui patito gioIto e sognato tanto . Abbiamo lottato due volte per il campionato vinto due coppa Italia una supercoppa a casa milan ci hanno scippato una ue fa dove eravamo i migliori per quel petardo di Salerno. Con questi tanta fuffa e tanti soldi incassati da loro però. Grande Cecco grullo. Con affetto ovviamente.

  6. È stato un personaggio che ha fatto molto bene e molto male, e questo, dispiace per i mediocri di natura, è sempre meglio della tiepidezza costante… E poi bisogna sempre ricordarsi che se si volesse cancellare gli anni della B e del fallimento, bisognerebbe poi anche cancellare nove anni di Batistuta, sette di Rui Costa, due coppe Italia e una Supercoppa… Qualcuno si ricorda i trentamila allo stadio a mezzanotte per la vittoria della coppa Italia?… Cancellati…. Dei DV invece cosa resterà tra dieci o venti anni? Niente… No, anzi ricorderemo i trentamila per Paracarro Gomez…

  7. Tifolamagliaviola

    Concordo con Bibi e Lorenzo

  8. Claudio di Ferrara

    👌👌✌✌

  9. Claudio di Ferrara

    Berlusconi c’entra poco. Il sistema delinquenziale ha favorito Parma e Lazio

  10. Claudio di Ferrara

    Hai perfettamente ragione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*