Questo sito contribuisce alla audience di

Ipotesi cambio modulo: equilibrio si, ma attenzione ai sacrifici!

Togliere un difensore per puntellare centrocampo e attacco potrebbe sacrificare Chiesa, spostato, in un possibile 3-5-2 sulla linea di centrocampo, esterno di destra (o sinistra) ma con compiti difensivi. O meglio, la necessità di ripiegare rispetto alla sua collocazione ideale nel 4-3-3. Su La Nazione si parla di un possibile cambio di modulo da parte della Fiorentina, già a partire da domenica contro il Sassuolo. Federico Chiesa, sempre secondo il quotidiano, è l’unico che ha gamba e corsa per fare la fascia, un po’ come il Bernardeschi del primo anno di Sousa: cursore con licenza di scegliere modi e tempi per offendere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. È una possibilità e lo potrebbe anche fare ma secondo me deve essere una soluzione estrema, deve essere in grado di offendere.

  2. Corvino ha fatto una campagna acquisti senza tener conto delle realtà esistenti con le loro caratteristiche ,comprando soggetti che piacevano a lui (che non capisce niente di calcio e sa fare solo e poco il venditore) senza interpellare l’allenatore del quale si ritiene chiaramente superiore e più bravo.
    Una Società come fa ad andare avanti con certi elementi nel proprio organico?
    Come si fa ad andare a sacrificare le poche certezze italiane che abbiamo?
    Togliamogli fin d’ora il bastone di comando prima he commetta altre nefandezze perche’,avvicinandosi al mercato di gennaio,siamo già su quella strada!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*