Questo sito contribuisce alla audience di

Joaquin: “Ho imparato a correre ed ho dovuto dire di no a mia moglie. Resto fino alla fine del contratto”

JoaquinComanJoaquin si racconta in una intervista a Il Corriere dello Sport-Stadio partendo dal motivo per il quale ha accettato la Fiorentina fino alla sua situazione attuale: “Mi sono lasciato convincere da Borja Valero e poi dalle immagini in tv. Ho seguito la Fiorentina in televisione e mi sono innamorato. In questi mesi non ha mai fatto una polemica, nonostante diverse esclusioni da parte di Montella. Strategia o carattere? Non è facile accettare di essere messo fuori, ma il calcio, per me, è lavoro. E so che devo accettare le scelte tecniche. Anche perché poi….lamentandomi potrebbe anche andare peggio. Le spiegazioni di Montella per l’esclusione? Che il 3-5-2 non si adatta al mio modo naturale di giocare. Ed è vero, ma io, nel frattempo, ho imparato anche a correre. Su e giù per la fascia. Sa che cosa è successo all’indomani della mia prima gara giocata così? Che mia moglie mi ha chiesto di andare a cena fuori ed io ho detto: “No, sei matta!”. Non ce la facevo nemmeno a muovermi dal letto. Adesso è soddisfatto? Questa per me è una vittoria. Sono sempre stato dell’idea che prima o dopo arriva il tempo giusto per ciascuno. Ho saputo aspettare ed è arrivato anche il mio”. In merito al suo contratto in scadenza nel 2016 e al ritorno in Spagna al Betis: Io voglio restare a Firenze fino alla fine del mio contratto. Così come la mia famiglia. Poi mi piacerebbe tornare lì dove sono nato: il Betis, per me, è sentimento”.

Foto: Paolucci/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Domanitridente con joaquin marin gomez….3 a 0 e stop
    Non penso proprio che un allenatore scelga in base a simpatie…sono ben altri i parametri davalutare x cui nn scrivete caz…te!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*