Jovetic ed un rischio condiviso tra Fiorentina ed Inter

Jovetic Palermo Grande

Jovetic ha scelto Firenze ed è un ritorno benedetto da Paulo Sousa. Per chiudere questa operazione servirà ancora uno sforzo da parte di tutti i protagonisti, secondo quanto descrive La Gazzetta dello Sport. Jovetic ha un ingaggio di 7 milioni lordi e, alla sua prossima presenza in Serie A, dovranno essere versati al Manchester City i 17 milioni previsti dal riscatto obbligatorio. La Fiorentina non può permettersi questo tipo di investimento. A cominciare dal tetto degli stipendi, che non consente di andare oltre i due milioni netti. Il procuratore di Jovetic, Ramadani, che ha pensato insieme a Corvino questo clamoroso ritorno di Jo-Jo in maglia viola nella notte di giovedì, ha avuto un lungo confronto con il ds dell’Inter Ausilio. E’ chiaro che l’Inter e il giocatore dovranno contribuire in maniera attiva al buon esito dell’operazione. La soluzione più probabile è che Jovetic sbarchi a Firenze in prestito con un ingaggio pagato per metà dal club viola e per l’altra metà dalla società nerazzurra (magari con un piccolo sacrificio pure del giocatore). Resta il problema City. E’ probabile che Corvino e Ausilio trovino un accordo per dividersi il rischio dei 17 milioni da versare al club inglese nella speranza che il talento slavo disputi un campionato da protagonista con la maglia viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Questa proprio no!
    Minestra riscaldata!! … Per noi solo speranze da dita incrociate … per l’Inter certezze. Certezze che si chiamano Gabigol e Joao Mario, gente (sana!!!) piena di entusiasmo e voglia di arrivare …

    da noi? .. solo un giocatore (rotto e spesso infortunato) al quale devono essere garantiti i 7 mln annui (seppur divisi tra Inter e Viola) con stimoli tutti da inventare.

  2. Ma c’è una cosa dico una che vi va bene???

  3. Bah.
    Incuriosito dalla coppia Jojo-Kalinic, ma a queste condizioni ci si accolla solo rischi, mentre si fa un favore all’inter

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*