Questo sito contribuisce alla audience di

Juric dà l’ok alla cessione di Simeone: la partita a scacchi tra Fiorentina e Torino

L’uscita ancora non completata di Kalinic tiene in stand-by la Fiorentina; quella possibile, ma ad ora meno di probabile, di Belotti tiene in stand-by il Torino: in sostanza sarà il Milan a indirizzare il futuro di Giovanni Simeone, in base a chi sceglierà per il proprio attacco. Secondo Tuttosport intanto, il tecnico del Genoa Juric ha dato l’ok e si è rassegnato all’idea di perdere il Cholito, con Lapadula che è già un nuovo attaccante rossoblu, anche qui tramite Milan. Certo è che, considerate le cifre in ballo e l’effettiva probabilità di uscita da parte del croato, la Fiorentina appare in vantaggio sui granata per l’attaccante argentino. La partita a scacchi e a incastri però va avanti…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Simeone è l’unico che di tanti nomi sarebbe l’deale , 12 gol primo campionato in Italia ha giocato nel Genoa che era un casino e cosa importante le reti che ha fatto sono in buona parte fatte a squadre di livello .

  2. Ma se Kalinic è già andato cosa aspetta il Corvo? O sta aspettando qualche scarto tipo Palacio? Da tifoso viola per la vita non ho mai vissuto una periodo così terribile. Se vai in C2 te ne fai una ragione perché sai che c’è la voglia e la forza per reagire e risalire, ma adesso hai l’impressione che una storia sia finita e che per questa squadra non ci sia un futuro all’altezza della propria storia. Spero di sbagliarmi, ma coltivo “cattivi pensieri”.

  3. Claudio, San Miniato

    tutto dipende da quanto costa Simeone, se va oltre i 15 mln o 1,5 mln, perchè nel primo caso col cacatus lo prendi, nel secondo caso magari qualche speranza si potrebbe avere.

  4. Forza Toro!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*