Questo sito contribuisce alla audience di

Kalinic ai saluti: arrivato per Sousa, i cinesi rifiutati, l’addio troppo lungo

Nikola Kalinic è a un passo dal diventare un nuovo giocatore del Milan, e salutare così la Fiorentina dopo due stagioni di alti e bassi. Arrivato dal Dnipro finalista di Europa League su richiesta di Sousa, in due anni Kalinic è passato dall’essere un centravanti da 5 milioni di euro a uno da quasi 30, segnando regolarmente, impegnandosi, e diventando quasi unico nei movimenti e nel dialogo con i compagni. Un giocatore completo e utilissimo, un ragazzo serio e professionale. Almeno fino all’ultima estate quando, dopo aver giurato amore a Firenze a gennaio rifiutando i milioni cinesi, ha deciso che – complice probabilmente anche la traballante situazione societaria – il suo tempo alla Fiorentina fosse finito. Una telenovela trascinatasi tutta l’estate di cui avremmo volentieri fatto a meno e che macchia in qualche modo il curriculum viola finora immacolato del croato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Due settimane falo dissi mercato da 5 ora da 9 per il fatto che si è preso simeone senza l ufficialità di kalinic al Milan! per una volta non si è temporeggiato ! 💜 poi difesa sistemata tutta sono curiosissimo 😉 FORZA VIOLA FINALMENTE! GRAZIE SOCIETÀ, STA VOLTA DOPO AVER CRITICATO POSDO DIRE CHE OBIETTIVAMENTE ABBIAMO FATTO IL MASSIMO !

  2. Sky dice che ci sono problemi,il Milan vuole tempo per pagarlo,il Corvo non ci sta’ questi stanno con le pezze al ….forza viola da Bari

  3. Ok le critiche ci stanno ma la viola che progetti offre a giocatori come Kalinic ? Soprattutto adesso. Che dovrebbe fare, restare a Firenze a finire la propria carriera ? Certo, potrebbe farlo ma non tutti si accontentano degli abbracci dei tifosi, qualcuno vuole anche vincere qualcosa. O no ? Qui a Firenze da 15 anni a questa parte e ZERO TITOLI

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*