Kalinic, CINQUANTA o niente. Il grosso pericolo di una clausola senza scadenza

Cinquanta milioni di euro o niente. La Fiorentina sa che è in corso una trattativa tra il Tienjin Quanjian e Nikola Kalinic ma ha fatto sapere ad entrambe le parti che l’attaccante può trasferirsi in Cina soltanto previo pagamento dell’intera clausola rescissoria, ovvero 50 milioni di euro. Lo ribadisce stamani La Nazione che sottolinea anche il grosso pericolo insito nella stessa clausola: non ha scadenza temporale e quindi, teoricamente, i cinesi potrebbero arrivare a prendere il giocatore anche l’ultimo giorno di mercato, lasciando così la Fiorentina senza possibilità di replicare sul mercato, almeno per questa sessione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Foglionco.
    Che ***** di nome per un Leccavalle tifoso del Empoli

  2. A loro il mago Silvan gli fa un baffo!
    I soldi prenderanno la solita strada degli altri…
    Tititi tititi, tititi, come faceva l’avaro di Molier

  3. il foglionco di piano di mommio

    signore e signori,oggi abbiamo il privilegio di avere tra noi Luca,il furbo del villaggio!!!

  4. Esiste veramente un essere pensante a parte i diversamente intelligenti che non creda che la cessione di Kalinic sia strategicamente studiata per il 31 affinché non ci sia poi il tempo per qualsivoglia operazione.Nel frattempo i 50 pippoli come per incanto saranno inghiottiti dai fantomatici buchi di bilancio da quali siamo esizialmente afflitti. Ad maiora!

  5. Pacco dono: evidentemente tifi Empoli… Se non si rinveste i soldi di Kalinic subito la corrente stagione per ennesima volta va a p……!… SVEGLIA!!!!!!

  6. Esiste davvero un essere pensante che crede che vendere Kalinic a 50 milioni cash non é l’affare del secolo? Anche se la proposta arrivasse l’ultimo secondo di calciomercato andrebbe sottoscritta di corsa, questo é un anno di transizione con Sousa in panca non vinceremmo niente neanche avessimo Ronaldo, Messi e Bale. Molto meglio reinvestire i 50 la prossima estate ed anche se una decina di milioni restassero nelle grinfie di Cognigni per “ripianare il buco di bilancio” la società non potrebbe esimersi dall’investire la maggior parte della cifra sul mercato. Sono anni che facciamo mercati con pizza e fichi, la prossima estate finalmente avremo un bel gruzzolo.

  7. Luca ha ragione, ma se avessero messo la scadenza temporale, come avrebbero fatto poi a dire: non ci sono i tempi per trovare un sostituto?!
    Corvino e la proprietà non sono rincoglioniti…sanno bene quello che fanno!!!
    Attendo con ansia di essere smentito dai fatti!

  8. È lapalissiano che Corvino è un vecchio rincoglionito da pensionare al servizio della peggior proprietà della storia della Fiorentina.. Sulla clausola andava scritto la data temporale di validità (come avviene per tutte le clausole del mondo)… Del resto indolenza e dilettantismo pervade la Fiorentina da 15 lunghissimi e tragici anni a Zero Titoli in bacheca sotto gli indegni ciabattini marchigiani

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*