Kalinic e Babacar ma che fine avete fatto?

Kalinic Chievo 2

Il Corriere dello Sport-Stadio si occupa del periodo davvero difficile che stanno attraversando i due centravanti della Fiorentina, Nikola Kalinic e Khouma El Babacar. Il croato, autore di uno straordinario girone d’andata, con un bottino di dieci reti (e mezzo, se si considera la deviazione sul tiro di Badelj in Fiorentina-Chievo) non segna da sette partite. Le difese sembrano avergli preso le misure, la condizione atletica è un po’ scadente visto che ha cominciato prima degli altri la stagione (è arrivato in Italia quando il campionato in Ucraina era in corso da un po’) e non riesce più ad essere devastante.

Babacar invece è senza gol addirittura da tre mesi. E’ vero, ha avuto molte meno chance di giocare di Kalinic, ma le occasioni per fare centro non gli sono mancate. Compresa quella contro il Bologna, con palla spedita alta da buona posizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Questi non segnano perchè nessuno li serve. Punto. Il centro campo non costruisce niente, non sale, non spinge più. Se la fanno sotto secondo me. hanno paura, non è una questione di condizione fisica. E’ una questione di mentalità.

  2. Io di calcio capisco poco o niente ma vivo in una realtà lavorativa in cui per guadagnare qualche euro ti devi fare un culo tanto…. e vedere calciatori che guadagnano moltissimo ed in campo non concludono un ***** mi fa girare i ********

  3. Siamo lenti nell’andare avanti. Quando arriviamo sotto porta ci sono gia mille difensori in posizione…e poi mancano i tagli e le palle filtranti. E via coi passaggini indietro. Non siamo il Barcellona ma vogliamo giocare come loro.

  4. Se un giocatore maturo (non stiamo parlando di giovani future promesse) come Kalinic è stato comprato a 5 milioni state sicuri che vale cinque milioni !! se no si prendeva Bacca e s’aveva sei sette punti di più !!!!.
    Su Babacar calo un velo pietoso, per me non è neanche un giocatore di calcio, si desse all’atletica farebbe meglio !!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*