Kalinic, i soldi dei cinesi e la risposta della Fiorentina

Kalinic in azione. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

40 milioni di euro per Kalinic. Il Santo Stefano dei fiorentini è stato scosso da questa vera e propria bomba di mercato, e a qualcuno ha digerito male anche i pasti del Natale. Tanti soldi che la neopromossa del campionato cinese, Tianjin Quanjian, sarebbe pronta a mettere sul piatto della Fiorentina. Un’offerta da capogiro (anche se non proprio vicina alla clausola da 50 milioni di euro inserita nel contratto del croato) un’offerta che probabilmente farebbe vacillare e non poco Corvino ma c’è un però grosso come la Cina: La Fiorentina smentisce di aver ricevuto offerte del genere e dunque non c’è un caso Kalinic aperto. Verità? Pretattica? Non è dato sapere, ma certamente sarà un gennaio caldo in casa Fiorentina con cinesi e Milan pronti a inserirsi per Badelj e/o Kalinic.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Se vendono :intascano.Se non vendono:hanno resistito trattenendo i migliori.Risultato:nessun investimento

  2. Viola,scappano da qui,quando trovano chi gli da un ingaggio doppio o triplo,non perché non vincono, è inutile che fate i romantici. Se l’Empoli avesse i soldi per pagare ingaggi da 5 milioni netti annui,ci sarebbe la fila per andarci a giocare,anche senza futuro e senza vincere una mazza.

  3. Ma cosa volete che ci sia di caldo nel mercato viola ! Tanto alla fine, giratela come volete, sempre cianfrusaglia arriva nella squadra anche in caso di vendita di kalinic e di reinvestimento. Reinvestimento che al massimo sfiorerebbe il 2% della cifra a cui verrebbe venduto.

    Insomma la qualità sta alla Fiorentina come i DV stanno al calcio.

  4. Fanno bene a scappare qui no ce futuro. Voi cosa fareste a posto di kalinic

  5. Ma per favore redazione si vendono tutti? chi siamo? Supermarket acf fiorentina?

  6. beh.. la pretattica finisce presto,se il giocatore non è sul mercato,ogni offerta viene rimandata al mittente.
    Se invece le offerte sono arrivate o arriveranno e ci si mette al tavolo ad ascoltarle è tutta una storia differente(vero Cognini£…). Ma come abbiamo imparato,qua ogni parola comunicata,ha la valenza del piffero,tanto ci sono sempre attenuanti o incomprensioni che Noi tifosi non possiamo o riusciremo mai a comprendere. Eppure una volta credevo che i DV avessero solo una parola. Tristezza!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*