Questo sito contribuisce alla audience di

Kalinic, il NO alla Cina è definitivo e il Tianjin voleva pagare la clausola. E in estate l’attaccante…

Kalinic protesta da terra. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Su La Nazione di oggi si parla molto di Nikola Kalinic: il suo no alla Cina è definitivo. Eppure il Tianjin era anche disponibile a pagare l’intera clausola rescissoria da 50 milioni di euro. Però il giocatore è stato irremovibile. Dietro a questo rifiuto, per il quotidiano fiorentino c’è la sua ferma volontà di fare il salto in un top club europeo la prossima estate. Serie A, Premier League o Liga: questi i campionati a cui guardare con interesse per il croato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Groppone da spugnole

    Cari illusi fradiavoli e compagnia bella questo ha deciso da tempo:
    a giugno va via lo stesso, il suo obiettivo è sempre stato la premier e non venite a menarla con gli obiettivi della società.
    Mi sembra che dopo 90 anni la bacheca sia sempre molto deprimente!!
    Purtroppo, e non lo capite, è che se lo potevano dare ai gialli la società avrebbe incassato 50 mentre a giugno se ne prende 30 è grassa perché sarà lui a spingere per andar via.
    Bona!!!!

  2. Solo la volonta’ del giocatore a rimanere nel calcio che conta ha fatto sì che restasse a Firenze.I DV non lo avrebbero certo ostacolato in caso di decisione contraria,anzi …..vediamo alla prossima che succedera’,probabile che avranno un offerta inferiore rispetto a quella cinese,ma se cio’ avvenisse,accetteranno quanto viene loro offerto..mentre il Signor seta/lana continua a dragare nei paesi poveri alla ricerca del Milic di turno

  3. La mia soddisfazione non è tanto legata a tale rifiuto dietro il quale tutto c’è fuorchè una amore per la viola (è presumibile che a giugno se ne vada comunque), quanto perchè immagino la faccia di Gnini che già si fregava le mani per la plusvalenza miracolosa (da mettere rigorosamente a bilancio e con qualche spicciolo comprare un paio di pacchi di pisellini primavera da consumare col tempo), Il brindisi si è strozzato in gola. Va beh se ne faranno una ragione tanto giugno è vicino e se non saranno cinquanta, una quarantina sono probabili. Ah che bella programmazione, che belle prospettive radiose, che propositi ambiziosi. Dove sono andate a finire le roboanti affermazioni “non ci faremo trovare impreparati”, “rimarremo lassù dove ci compete”, “i nostri legali sono al lavoro”. Le hanno perse tutte dalle scommesse alle vertenze, insomma complimenti neanche a giocare alla meno.

  4. Mi sorprende che Kalinic ( un discreto attaccante e nulla più) possa avere estimatori fuori Italia… Passi per la Cina ma possibile che in Inghilterra.. ..L’elementare stop o tiro su cross nel primo tempo al S.Paolo denota o grossi limiti o poca testa alla partita..Questo mese ho visto un Kalinic quasi mai sul pezzo…Sarei contento se ci ripensasse …Tenerlo così meglio Babacar supportato da Gabbiadini e dietro Bernardeschi.. Chissà entro martedì?…

  5. Certo che a giugno, ammesso sia vero che vorrà andare via, 50 non li prendi più, comunque una bella cifra arriverà, speriamo stiano programmando bene e reinvestano con crtiterio e non a casaccio come spesso fanno

  6. Marco (#dellavalleale#)

    Ok, avvertite Bucchioni, che continua a dire che Kalinic va in cina. E avvertite anche tutti i tastierai che erano convinti che della valle lo avrebbe ceduto alla fine di gennaio. Un altra previsione sbagliata, l ennesima…

  7. Aleviola , stai tranquillo questi a giugno lo vendono per molto meno e potrebbe in fin dei conti anche andar bene 35-40 ml se venissero reinvestiti ma sappiamo tutti che non sarà cosi.

  8. Credo sia difficile che vada via a giugno i dv chiederanno sempre i 50 mln che nessun club europeo arriverà mai ad offrire a kalinic

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*