Questo sito contribuisce alla audience di

Kalinic: “Senza Sousa non sarei mai arrivato in Italia. Ero esaltato dall’idea di giocare con la Fiorentina. E sulla Cina…”

Kalinic esulta dopo un gol. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

L’attaccante della Fiorentina, Nikola Kalinic, ha rilasciato un’intervista al periodico Calcio 2000, al quale ha dichiarato: “Sono stato molto contento della chiamata della Fiorentina. Mi ricordo bene i primi allenamenti, ero molto emozionato. Ogni volta che mi allenavo, mi sentivo particolarmente esaltato. L’idea di giocare in Serie A mi piaceva molto, quindi ho accettato con grande gioia.

Kalinic ha parlato anche dell’offerta milionaria arrivata dalla Cina e che lui ha rifiutato: ” Nessun mistero. Io volevo continuare a giocare a certi livelli e quindi non mi piaceva l’idea di andare in Cina. Credo di avere ancora tanto da dare in Europa”.

Sul proprio futuro: “Non so, vedremo più in là. Ora penso solo a giocare ai massimi livelli, non penso al futuro. Paulo Sousa? Sono approdato alla Fiorentina. Se non ci fosse stato lui come allenatore, non sarei mai arrivato a giocare in Italia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*