Questo sito contribuisce alla audience di

Kalinic tentenna: la candida immagine della società

Kalinic esulta dopo un gol. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Kalinic ha come scelta la possibilità di accettare una pioggia di milioni dalla Cina o continuare nel calcio che conta. Le riflessioni del calciatore stanno andando avanti da tempo e fra proposte e rilanci le risposte sono attese ad inizio della prossima settimana. L’impressione, numeri alla mano, secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, è che alla fine l’affare possa andare in porto. Ma è tutto nelle mani del calciatore. La Fiorentina osserva da spettatrice ultra-interessata. Dalla società nessuno conferma l’offerta scritta del Tianjin Quanjian, ma che i milioni siano 45 o 50 poco importa ed è quasi solo forma. La sostanza è capire cosa ha intenzione di fare il croato. L’idea originale dell’attaccante era rifiutare il contrattone cinese e magari a fine stagione firmare l’ultimo contratto della carriera con un importante club europeo (possibilmente in Premier). Le richieste arrivate al procuratore Erceg non sono mai mancate. Nessuno avrebbe potuto garantire le cifre proposte dal club allenato da Cannavaro, ma sarebbe stata una via di mezzo tra guadagno e carriera. Negli ultimi giorni Kalinic sembra stia virando verso est. I dodici milioni a stagione proposti inducono anche il più stabile fra gli umani a sbandare. Dal club filtra il solito. Kalinic non è in vendita, c’è una clausola, in caso decida lui. Se il croato dovesse andare, l’immagine societaria resterebbe candida e le casse piene.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Kalinic o non Kalinic questa annata è già persa, buttata.
    Quindi se va via non causa certo problemi a livello sportivo, visto che obbiettivi non ce ne sono. E diciamocelo, Kalinic è un buon calciatore ma non certo un fenomeno, se fa 15 gol in tutto il campionato è un miracolo, sai quante prime punte migliori esistono…
    Il problema è che anche a Giugno non andremo su prime punte valide come in passato furono Toni, Mutu e, Gilardino ma su scommesse alla Osvaldo, Castillo, S.Silva.
    Quindi cessione o meno non abbiamo futuro, se non quello di lottare tra gli stenti per non retrocedere.

  2. Luca di CANDIDI nel calcio come nella VITA non esistono. DV le loro AZIENDE stanno passando un periodo di crisi ed è normale che si cerchi di non GIOCARSI TUTTO AL GIOCO D’AZZARDO. Ci sono i bilanci e in fondo DV intendono investire la somma di 450 milioni d’euro sul progetto Nuovo Stadio via che veramente può far fare il salto di qualità e di svolta per il futuro della FIORENTINA. Poi altre società faranno gli stessi investimenti..ma farlo prima possibile può essere fondamentale.La macchina per stampare i soldi non esiste ci devono essere delle GARANZIE finanziarie altrimenti SBALLA TUTTO. KALINIC ha 30 anni ti offrono 12 milioni all’anno anche il giocatore giusto che accetti in fondo è la sua ultima possibilità per avere un contratto ricco.Se KALINIC accetta deve essere giustificato…poi va sempre in un campionato estero. Di persone CANDIDE nel CALCIO NON ESISTONO FORSE LUCA STAI SBAGLIANDO SETTORE.. cmq tutti i settori non esistono le persone che dici.

  3. Che la società possa passare per candida non esiste piu da molto tempo,ha finito tutte le credenziali,le attenuanti e le scuse.
    Solamente per la gestione autofinanziata con una società di prestito dei DV con tasso di interesse verso la Fiorentina (quindi con netto guadagno al reso del prestito)mi fa pensare quanto immacolata e disinteressata sia questa gestione finanziaria,senza togliere che per contro alla fiorentina mai viene elargito un rimborso per la grande PUBBLICITà mondiale che tutto il gruppo Tods giova dal marchio Fiorentina a GRATIS!!!

    FV

  4. Sono d’accordo con te e chi la pensa diversamente o è grullo o è in mala fede.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*