Questo sito contribuisce alla audience di

Kurtic: “Quando mi chiamò la Fiorentina mi misi a piangere. Il mio numero in onore di Ilicic”

Jasmin Kurtic nella Fiorentina è stata una sorta di meteora, però lo sloveno si mise a piangere quando fu chiamato dal club viola: “Sì è vero, perché avevo capito che era una grande occasione” confessa il giocatore a La Gazzetta dello Sport. E il suo debutto in maglia gigliata fu sicuramente dei migliori, con tanto di gol-partita: “A Bergamo contro l’Atalanta (la sua attuale squadra ndr), mi spiace…”.

Kurtic ha un grande amico nel calcio: “Ilicic, ho scelto il 27, il numero che lui aveva a Palermo. Mi ha aiutato molto i primi tempi: non sapevo una parola di italiano. Ha appena avuto una bambina, ha meno tempo da dedicarmi. Ma andrò a trovarlo al mare in Croazia”.

Intanto con l’Atalanta ha ottenuto una storica qualificazione all’Europa League: “Ho giocato 5 partite con la Fiorentina, ricordo che al debutto abbiamo vinto 3-0 col Guingamp e io ho fatto un assist. Stavolta sarà diverso, dovremo prendere le misure di una nuova sfida”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*