La battaglia di parole (e soldi) in cui si ritrova Badelj. E il suo futuro è davvero incerto

Badelj contrasta Hetemaj. Foto: LF/Fiorentinanews.com
Badelj contrasta Hetemaj. Foto: LF/Fiorentinanews.com

Nell’edizione di Firenze de La Repubblica, si legge di come Milan Badelj, indispensabile per la Fiorentina di Paulo Sousa, sia finito in mezzo alla battaglia di parole (e di soldi) tra il suo procuratore, Dejan Joksimovic, e la stessa società viola. Dietro a questa storia ci sarebbero delle commissioni non pagate a Joksimovic da parte del club gigliato. Sta di fatto che Badelj, secondo la fonte citata, a giugno potrebbe andare a giocare altrove.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Le solite storie e i soliti misteri con la società che tace.
    Cmq cara Redazione dite anche che Badelj è sotto contratto con noi fino a giugno 2018 ha manifestato l’intenzione di restare a Firenze e attualmente vale circa 8 mln.
    Quindi se il procuratore vuole portarcelo via (sempre che Badelj accetti) che porti almeno un decino ed eventualmente ne riparliamo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*