Questo sito contribuisce alla audience di

La BCS come punto di partenza

La presentazione del nuovo stadio ha avuto l’effetto di far distogliere le attenzioni dei tifosi dal presente attuale, che vede la Fiorentina appesa per un filo al treno dell’Europa League. La qualificazione alla seconda competizione continentale sembra sempre più lontana e allora ecco che si può già iniziare a ragionare della prossima stagione. La base di partenza è senza dubbio il trio italiano che stuzzica e non poco l’appetito di tutta Firenze, formato da Bernardeschi, Chiesa e Saponara. I tre fanno parte di quel progetto di italianizzazione che la Fiorentina sta provando a portare avanti e già da domenica potrebbe giocare assieme dal primo minuto: nel 3-4-2-1 di Sousa, Chiesa occuperebbe il classico ruolo di esterno destro mentre gli altri due giocherebbero sulla trequarti dietro a Kalinic. In ottica futura, si può provare ad immaginare un 4-2-3-1 con Chiesa e Bernardeschi esterni e Saponara trequartista dietro ad un punta. Niente male come punto di partenza per una Fiorentina che avrà il compito di far rinnamorare di se stessa il pubblico fiorentino: un compito difficile, ma la BCS è pronta a caricarsi sulle spalle la squadra per tornare nelle posizioni di classifica che più le competono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Aggiungerei Babacar visto che Kalinic sarà ceduto

  2. Tifolamagliaviola

    Bestiale, se si conta anche Vecino, Astori e un paio di primavera mancano solo un’altra dozzina di giocatori per fare una squadra

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*