La bocciatura, definitiva, del turnover

Tino Costa Paulo Sousa

Se c’era ancora bisogno di una conferma, Sousa, l’ha avuta ieri pomeriggio: questa Fiorentina non si può permettere si affrontare qualsiasi partita senza la sua colonna centrale: Gonzalo-Badelj-Kalinic, ovvero senza i due registi viola e l’attaccante di riferimento. Il turnover non paga perché questa squadra non ha ricambi all’altezza dei titolari, e lo si è visto non solo ieri ma anche in altre occasioni. Sousa, dopo ieri, ritroverà qualche titolare in più e speriamo che già da Frosinone le cose possano cambiare perché la Fiorentina non può reggere un turnover massiccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. E allora? Aspettiamo che si infortunano come successo a Badelj e stava per succedere a Vecino? Ci vogliono le riserve all’altezza!!!

  2. se leggi la formazione del napoli ogni domenica sembra copia e incolla.e pure a differenza di noi hanno gabbiadini mertens valdifiori e qualcun altro che ora non mi sovviene.a sousa la partita con l empoli non ha insegnato niente

  3. facciamo giocare chi sta meglio, no esperimenti!! comunque sia tutti devono sentirsi importanti e responsabilizzati!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*