La carica del capitano

È stato sufficiente un colpo di testa di Gonzalo Rodriguez all’alba del primo tempo per sbloccare la pratica Sassuolo e rendere tutto più facile. L’ex Villareal, nonché capitano viola dalla trasferta contro la Sampdoria è, insieme a Borja Valero, l’anima della Fiorentina targata Paulo Sousa: quarto sigillo stagionale ed ennesimo campionato in cui i suoi colpi di testa risultano decisivi per i gigliati. Nella prima stagione sulle rive dell’Arno, lo score di Gonzalo è stato di sei gol: in quella successiva sono diminuiti a quattro, risaliti a sette nella terza e, come detto sopra, a quattro in quella attuale. Numeri impressionanti per un difensore centrale, ma che sono diventati ormai abituali per l’ex Villareal, che in questa stagione è salito di rendimento anche a livello difensivo. Il gol che ha sbloccato la partita non è stato quello decisivo ai fini del risultato, ma ha avuto il merito di rivitalizzare una squadra scesa in campo con l’obbligo di vincere. E il pareggio di Berardi è stato metabolizzato in un amen: la Fiorentina ha reagito, da squadra vera, e ha vinto la partita grazie alla gemma di Ilicic ed il regalo di Consigli, ritrovando i tre punti dopo quasi due mesi dall’ultima volta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*