La cavalcata degli slavi

Una volta c’erano i brasiliani ora invece l’Italia punta sul filone slavo. Nel campionato italiano, secondo La Gazzetta dello Sport, ci sono 52 calciatori provenienti dai paesi slavi come Croazia, Slovenia, Serbia, Bosnia, Macedonia e Montenegro. La Fiorentina in questo studio guida la classifica con ben 7 giocatori provenienti dall’ex Jugoslavia: 4 croati (Kalinic, Badelj, Rebic e Bagadur), uno sloveno (Ilicic), un serbo (Tomovic) ed un montenegrino (Bakic).

© RIPRODUZIONE RISERVATA