La clausola e la richiesta di Montella: Un’altra versione della diatriba tra il tecnico e i Della Valle

image

La clausola rescissoria inserita nel contratto del tecnico, Vincenzo Montella, da cinque milioni di euro, è quella che avrebbe generato tutta la diatriba tra lo stesso allenatore e la Fiorentina. Nella ricostruzione fatta da Tuttosport, Montella avrebbe chiesto alla società di toglierla, questo perché, almeno nella visione della società, così si sarebbe potuto accordare anche con altri club a cui interessava (il Milan in primo luogo). Nel contempo però Montella ha più volte smentito pubblicamente qualsiasi contatto con altra squadra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. Stimavo Montella ma dimenticavo che anche lui è parte di un mondo dove gli unici colori che contano sono quelli dei biglietti di banca e dove il non amare alcuna bandiera non viene chiamato grettezza ma professionalità.Tutto il resto discende da qui.
    E noi,figli di un sogno ,ci svegliamo d’improvviso per accorgerci che in risposta al nostro amore,i nostri “eroi”sanno dire soltanto”e io quanto ci guadagno?”

  2. FATEMI CAPIRE UNA COSA.MONTELLA AVREBBE CHIESTO L’ABOLIZIONE DELLA CLAUSOLA RESCISSORIA ANCHE SENZA CONTATTI CON ALTRE SQUADRE.IO PENSO CHE MONTELLA CONSIDERI I DIRIGENTI DELLA VIOLA DEGLI EMERITI IMBECILLI:SE NON HA CONTATTI CON ALTRI CLUB,MA PERCHE’ VUOLE CHE SI TOLGA LA CLAUSOLA?RIMARREBBE A LAVORARE PER LA VIOLA E TUTTO SAREBBE COME PRIMA.SE LE COSE STANNO VERAMENTE COSI’,MONTELLA SAREBBE INGENUO ED ANCHE UN PO’ BUGIARDINO,NON HA CAPITO CHE GLI UOMINI SONO SCESI DALL’ALBERO ED ANCHE I DV.

  3. Nonono non mi sono spiegato bene cisko…la colpa maggiore è di della valle per tutti i motivi che tempo fa scrissi….xò anche montella non è uno stinco di santo, X NIENTE. Montella è ambizioso, quando ha capito che della valle non gli comprava i giocatori che voleva se ne voleva andare ma….c’è la clausola di mezzo.
    Caro montella se vuoi andartene te ne vai ma io voglio 5 milioni sennò stai fermo 2 anni e poi ti compra l’avellino se ti va bene.
    I DV NON VOGLIONO SPENDERE STOP.SCHIFOSI.

  4. Ancora date retta a queste notizie!!, sono dieci giorni che i giornali (legati alle solite note) divulgando notizie farlocche. Fanno di tutto per mettere in cattiva luce la fiorentina, il suo allenatore e la società. Provate a pensare ad una Fiorentina più competitiva e pi immaginatevi se le “altre” sono contenti di ciò. Ad esempio: perché l’anno scorso l’ Atalanta a noi per Bonaventura chiese 12 milioni e poi lo ha ceduto al Milan per 6?

  5. Tedescone: DV si è sentito preso in giro?
    Ma dai!!! Questa manfrina è vecchia ed è di “prandelliana memoria”.
    Il caro DV si sente sempre preso in giro da chi lo sbugiarda pubblicamente!
    Strano eh???
    Sono IO che mi sento preso in giro da questa Proprietà da troppo tempo ormai!!
    Qui se c’è qualcuno che sta prendendo tutti in giro non è Montella.
    Dire che è finito un ciclo, che molti di questo gruppo hanno dato il massimo, che bisogna investire e spendere per mantenersi a questi livelli, a mio parere, non significa prendere in giro, ma significa parlare in nome della correttezza verso i giocatori e verso il pubblico di Firenze.
    Se non lo capiamo siamo degli stolti.

  6. Roberto , tutto è relativo.
    A parte il fatto che ci stanno articoli come questo ed altri che dicono il contrario e quindi la verità valla a sapere ma
    se decidono di voler cambiare allenatore anche se questi ha un contratto lungo e lo vuole rispettare perchè dovresti pretendere la clausula?
    O le dimissioni? Lo esoneri e lo paghi come fanno tutte, il problema e con la clausula nn trovi qualcuno che se lo prende a 3 mesi dalla scadenza del contratto se no devo pagare 5 mon e anche ad un anno della scadenza puoi nn prenderlo x risparmiare i 5 mln , quindi nel tempo la fiorentina gli paga l’ingaggio come lo paga al nuovo tecinico nella soeranza che qualcuno paghi la clausulaa se nn l’hanno fatto ora a prescindere dal motivo non ci penseranno proprio a farlo ora a meno che nn lo voglia uno sceicco a Montella ma nn son cose plausibili,+ facile che arrivi alla scadenza come Soalletti o prandelli .

    Insomma la situazione è ingarbugliata, la clausula non la semplifica ma al contrario fa casino

  7. Gli attriti tra MONTELLA e DV è la clausole rescissoria, non il progetto o garanzie per il futuro. Cmq nella storia del calcio nessuna soicetà mette in pubblico il progetto o un allenatore mette alla luce del sole come intende fare giocare la squadra o quanti soldi intende spendere. Già cercano di capire i tuoi punti deboli… se poi li sbandieri a tutti saremo ancora più prevedibili. Ci saranno delle garanzie…. ma non tutto viene messo a pubblica consultazione. SIAMO FUORI DI TESTA ?

  8. E’ ovvio che le dichiarazioni Montella non le faceva a caso (il ciclo è finito, non c’è più entusiamo, non conoscete la vostra dimensione, i contratti sono carta straccia, la clausola non esiste, stanotte avrò qualche dubbio in più) ma per raggiundere un suo preciso scopo. Così non è stato ed ora è difficile uscirne bene per entrambi.

  9. Ma se questa clausola non gli piaceva, perchè ha firmato il contratto? Ora cambia idea, ma per modificare il contratto ci vuole la volontà della controparte; è alquanto singolare la risposta che dette Montella al direttore di Radio Blù sul contratto…il direttore diceva che devono essere rispettati, la risposta di Montella: non è detto o non necessariamente. Montella aveva già qualcosa che gli balenava in testa. I contratti, quando si firmano, vanno rispettati e se non lo fai, paghi le penali

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*