La Corte dei Conti bacchetta Diego Della Valle e alza dubbi sull’Operazione Colosseo

Nel mirino della Corte dei Conti c’è il patron viola Diego Della Valle: in particolare, secondo il portale Dagospia, sotto la lente d’ingrandimento la maxi opera di restauro del Colosseo, su cui è stata avviata un’indagine. Si indaga in virtù di “perplessità sotto il profilo dell’economicità dell’operazione” e di “una situazione di notevole ritardo nell’avvio” della nuova fase di lavori. In più i dubbi della Corte emergono in relazione alla “quantità e durata dei diritti (in prevalenza diritti d’uso di immagini, spazi e informazioni) concessi allo sponsor”, sostanzialmente i diritti d’immagine che Della Valle ha legato alla realizzazione dell’opera e che, secondo l’originario avviso pubblico, avrebbero previsto una durata legata al periodo dei lavori e non per periodi successivi. Vedremo dove porterà questa indagine nei confronti del patron gigliato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

49 commenti

  1. X Berni e S 69
    Solo per far vedere a tutti come sono coloro che criticano la Proprietà senza costrutto, solo menzogne.
    Berni parla di fallimento pilotato per Vittorio e frode sportiva per i Della Valle. Preferendo retrocessioni a 4 posti . Sciarpe di seta contro Zafferano, parla di amicizie e di sedi .ma cosa ca..o c’è ne frega. 6 Domande secche 0 risposte e tanta arroganza .La storia delle Fiorentina non è fatta di trofei vinti ma di amore viscerale. Chi vuoi come presidente? Basta non vado oltre perché ormai ognuno può leggere le discussioni e capire. ……se vuol capire Forza Fiorentina

  2. x Claudiomiche
    Cosa fo io non ti riguarda, tu continua a goderti l’ombrellone agostano, comunque critico come e quanto mi pare, nei tuoi discorsi ci sono tante banalità i, il bacino di utenza e il marketing uno se lo crea con gli investimenti iniziali come ha fatto il Napoli,certo se non investi non raccatti nulla, su la sede di proprietà, quella che è stata portata via era di Vittorione come tu hai scritto in un post precedente,ma cosa diavolo c’entra, in tutti questi anni se volevano, nulla vietava ai Della Valle di acquistare una nuova sede, non l’hanno fatto preferendo rimandere in 100 mq nello stadio poi personalmente preferisco un fallimento che la storia ha accertato essere stato “pilotato” piuttosto che essere taggato e condannato per “frode sportiva !” ti ripeto non credo alla banda degli onesti !!
    Vorrei una proprietà seria,passionale, con gente competente di calcio, anche con meno possibilità finanziarie (tanto peggio di cosi !!) non voglio più vedere i volti dei fratelli con lo sciarpino di seta a pontificare e a moralizzare il calcio e l’Italia, salvo poi essere peggio di quelli che ci sono da trent’anni e con amicizie molto molto discutibili !! e con questo chiudo buon mare !!

  3. Nn so chi ti sia queste notizie, ma controlla le fonti. Per essere uno che ha un sacco di dubbi, mi pare che tagli e cuci mica male. All’Incisa messi nel mezzo è una barzelletta. Hanno preso singoli lotti e hanno una piazza d’armi. Se in una realtà come quella avessero voluto costruire un centro sportivo (questo era il motivo per il quale l’allora sindaco Auzi, si spese in prima persona per aiutarli a prendere quei terreni) gli facevano ponti d’oro. Sulle spese scalate dall’affitto, a me risulta così, poi fai te

  4. Nel frattempo, visto che sono sotto l’ombrellone mi sono documentato e non solo non mi risulta che i soldi investiti , più di due milioni non sono scalati ma mi risulta che si sono fatti caRico di pendenze precedenti la loro gestione. In attesa di nuove o differenti Notizie. Speriamo si prenda questo benedetto Difensore che lè 2 anni che si cerca e non si trova.

  5. Con pazienza rispondo anche a te s69 , anche se il tuo modo di presentarti non mi piace sembra che te tu abbia la verità assoluta che sai come gira e come finisca.Beato te io mi faccio un sacco di domande sempre.
    Intanto nessuno mi ha risposto.
    Non abbiamo sede di proprietà perché ci è stata portata via.
    Non mi risulta che i lavori hai campini siano a scalare sull affitto, ma provo a documentarmi.per quanto riguarda Incisa non sta come dici te ad InCisa i DV sono stati messi in mezzo con promesse prima dell acquisto e poi dopo che hanno comprato non gli sono stati dati i pemessi per realizzare nulla, no poco, nulla .Da qui nasce la loro diffidenza. Se ti informi vedrai che questi terreni sono in vendita e non hanno mai portato nulla.
    Sei un po’ premeditato o no in tutto il tuo sapere?

  6. Il costo dei lavori sui campini (così come gli ammodernamento dello stadio) viene scalato dall’affitto del Franchi. Vittorio (che io contestavo quando voi tutti filosocietari patologici aspettavate l’inevitabile fallimento) si è mangiato la sede, perché una sede di proprietà a quel tempo la Fiorentina l’aveva, questi sono in affitto dentro il Franchi. Nonostante tutti i discorsi su stadi, cittadelle e infrastrutture, ad oggi la Fiorentina nn ha beni immobili di proprietà (quelli che puoi capitalizzare e che danno la solidità necessaria per allargare le maglie del FPF). Torno a dire anche a te che all’Incisa, la vituperata politica, ha permesso ai DV di comprare molti terreni per costruire infrastrutture per la Fiorentina MA QUESTI FURBONI, LI, PER LA FIORENTINA NN HANNO FATTO NULLA. Quindi è evidente che questa proprietà pensa solo al proprio portafoglio, fregandosene della Fiorentina. Ma tanto come ai tempi di Vittorio, chi contesta è “una persona poco per bene”, a te piace “vedere cambiare la tifoseria” …… ti piacciono i lobotomizzati

  7. Forse era meglio se quei soldi DDV li investiva nella povera Fiorentina di quest’anno…

  8. Povero Berni nel mio post non ho detto che noi eravamo innocenti ma ti ho scritto che eravamo in buona compagnia e che le altre società dopo sono tornate a vincere. Io sarò ignorante, come dici tu e senza offesa, ma il tuo documentrati su internet senza capire, oppure , peggio, facendo finta di non capire il succo della discussione mi porta a pensare : 1 ) che io scriva male 2) che tu sia in mala fede. Visto che sono sicuro della prima ora ti faccio delle domande secche e te mi rispondi in maniera sintetica se ti va.
    1) quale presidente ha portato per la prima volta la Fiorentina in serie B ?
    2) Quale presidente ha fatto fallire pEr L’unica volta la nostra società?
    3) Qual’è la proprietà che vorresti?
    4) Hai presente i numeri relativi hai diritti tv e al bacino di utenza?
    5)Criticando tutto e tutti pensi di fare il bene della Fiorentina?
    6) Cosa fai te persolamente per la Fiorentina? (Abbonamento, gadget , biglietti , sky, mediaset )
    Io non sono pro Della Valle ma come per i giocatori, finché hanno la maglia viola li sostengo, non mi sposo come Cisko agli allenatori ma rimango innamorato della mia città . COME puoi ben vedere anche in tv quando si parla della fiorentina , o è prima dei titoli di coda oppure aspettano che si faccia qualche stronzata. In questi anni con i della Valle ho visto cambiare la tifoseria in meglio per certi versi, ho visto una società che non vuole un legame con il passato (e questo mi spiace ) sono convinto di avere una proprietà che non si indebitera’ mai per il calcio , ho visto una società che unica ha investito i propri soldi su infrastrutture non sue vedi campini e stadio.Il buon Cecchi Gori , che tanto mi ha fatto divertire , si è fatto portare via la sede della Fiorentina in piazza Savonarola. ECCO questo è quello che penso io , che non vuol essere un inno ai DV ma bensì un modo di trovare la strada per il bene della Fiorentina. SALUTI

  9. X claudiomiche

    Vedi carissimo con il tuo post dimostri di essere ignorante.
    di seguito il rissunto delle sentenza
    L’altra partita si è giocata sui risarcimenti da riconoscere alle parti civili. Ministero dell’Economia e Figc erano già tutelati dalla sentenza d’Appello, le altre società che si erano costituite parte civile – con in prima fila Bologna, Brescia, Atalanta, Lecce, Victoria 2000 (la società allora presieduta da Gazzoni e unica azionista del Bologna) –, in favore delle quali Gup e Appello in rito abbreviato e il Tribunale in ordinario avevano condannato gli imputati a risarcire i danni, mentre l’Appello ordinario le aveva tagliate fuori con la faccenda dei “tre dispositivi”, si sono viste nuovamente riconosciute le proprie richieste risarcitorie, ma ora toccherà ai giudici civili d’Appello competenti per territorio stabilirle. Nel caso, pagheranno anche Lotito, i Della Valle, la Fiorentina, Foti, Racalbuto, prescritti in Appello per frode sportiva, i cui ricorsi sono stati rigettati. Inammissibili, invece, i ricorsi del pg dell’Appello contro le assoluzioni di Pieri, Dondarini e Lanese. Le altre notizie di questa lunghissima giornata.

    LA SENTENZA DELLA CORTE DI APPELLO DI NAPOLI NEI CONFRONTI DI DIEGO E ANDREA DELLA VALLE CONDANNATI PER FRODE SPORTIVA E PRESCRITTA PER DECORRENZA DEI TERMINI DEL 2011 E’ STATA CONFERMATA DALLA SENTENZA CASSAZIONE N° 1857 DEL 23 MARZO 2015 dal paragrafo 85 in poi pagina 128

    Quindi caro Claudiomiche prima di aprire bocca informati e leggiti la sentenza !!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*