La crisi di Tello. E pensare che in estate lui…

Di Cristian Tello, ma più che altro del clima che si è creato intorno a lui, ci siamo occupati molto ieri. Però è innegabile che questo momento non sia positivo per l’esterno spagnolo. Un rendimento al di sotto delle attese, poca incisività nelle vicende della squadra, lo hanno relegato ad essere diventato il vice di Chiesa (questo ci ha detto l’ultima gara contro il Sassuolo). Contro il Genoa non è detto che debba riprendersi il posto da titolare, diverse sono le variabili in gioco, di certo c’è però il fatto che per lui sarà più facile esprimersi in trasferta, perché al Franchi c’è chi è pronto a criticarlo aspramente fin dal primo errore.

E pensare che Tello era talmente convinto che la Fiorentina fosse la scelta giusta per lui che quest’estate ha anche rifiutato offerte importanti pur di tornare con Sousa, tecnico che gli aveva espresso e dato fiducia. Per adesso la scelta non si è rivelata giusta, né la sua, né quella della società. Ma è un rischio tutto sommato moderato, perché il club dei Della Valle non aveva ancora deciso se investire su di lui o no, rinnovando il prestito con il Barcellona e tenendosi, nell’eventualità, il diritto di riscatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. In trasferta? a Milano due settimane fa’,e’ risultato completamente assente.
    d’ora in avanti. Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*