Questo sito contribuisce alla audience di

La curva della Juve ‘prestata’ alla ‘Ndrangheta: i boss dietro al mercato dei biglietti

Dei rapporti sospetti tra gli ultras della Juventus e la malavita se ne parla da tempo e nel mirino c’erano le presunte infiltrazioni della ‘Ndrangheta nella curva bianconera. Lo scorso luglio si era chiuso il processo penale e la sentenza “Alto Piemonte”, emessa dal giudice Giacomo Marson, descrive il meccanismo con cui veniva “drogato” il mercato dei biglietti: “Gli ultras esercitavano una forza intimidatrice nei confronti della Juve, così ottenendo ingenti dotazioni di biglietti, che diventavano appannaggio della ‘ndrangheta, la quale esercitava il proprio dominio sul tifo organizzato”. Personaggi al centro dell’attenzione sono Saverio e Rocco Dominello ma “Il fenomeno è molto più esteso riguarda, oltre ai due odierni imputati, una ben più nutrita schiera di responsabili, alcuni dei quali anche coinvolti nel presente procedimento, ma nei confronti dei quali non è stata formalizzata alcuna accusa in tal senso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. …. Lo stile Juventus……

  2. siete brutti ….peggio di una spinta ni’ buoi…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*