Questo sito contribuisce alla audience di

La Curva Fiesole ha il “suo” nuovo argentino

Come rimarca il Corriere dello Sport/Stadio, gli argentini, hanno da sempre catturato la fantasia e l’amore dei fiorentini. Una sorta di…Firenze capitale dell’Argentina del gol. Ovviamente la statua più rappresentativa è quella di Gabriel Omar Batistuta. Per lui 328 gare per 202 gol segnati e il record delle segnature consecutive al Franchi. Non un idolo, un dio. Ieri, oggi, domani, sempre. Nessuno oltre di lui. Però oltre al «grande argentino» nessuno ha nemmeno dimenticato Miguel Montuori, con 162 presenze e 72 gol. Con uno scudetto e una lunga storia, anche di dolore, problemi alla vista e una dolcezza infinita nella storia personale. Poi la grande simpatia di Daniel Bertoni, primo straniero viola dopo la riapertura delle frontiere. E’ lui che ha visto crescere il Cholito e l’ha suggerito. Ora tocca a lui, a Simeone, che avrà il vantaggio di uno stadio tutto per lui. E il vento che soffia da Fiesole è un gran bel vantaggio per gli argentini con addosso la maglia viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Ho letto l articolo sul corriere dello sport, e sinceramente è discutibile. Non per le qualità di Simeone( che sono comunque da scoprire, essendo molto giovane) ma per il fatto che leggendo il titolo sembra che gli unici tifosi siano in curva fiesole, quando è assodato che i migliori e i più veri tifosi non si trovano in quel settore dello stadio.

  2. Non dimenticherei Passarella.

  3. Mi piace molto ma se gioca solo è bruciato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*