Questo sito contribuisce alla audience di

La ‘diabolica’ conferma di Sousa e la vittoria di Corvino

“‘Errare humanum est, perseverare autem diabolicum’, così si esprimevano i latini per descrivere una dinamica evidentemente non fatta propria dalla Fiorentina. Perché l’errore di base di questa turbolenta stagione in salsa viola è stato commesso proprio in origine, con la conferma sulla panchina di un Paulo Sousa palesemente spento (vittima a detta stessa del portoghese di un “black out” nella passata stagione) e diverso da quello ambizioso e brillante della prima parte dello scorso campionato. Ma in quel del Franchi gli esoneri non sono mai stati graditi (elemento che per altro fa onore ai Della Valle): appena 6 rapporti interrotti nei quasi 15 anni di presidenza (se non contiamo il particolare caso di Montella), roba da far impallidire patron ben più focosi, alla Zamparini o alla Cellino per intendersi… Ha prevalso, insomma, la linea dettata da Pantaleo Corvino, forse il più restìo dell’organigramma gigliato nel dare il benservito ad un allenatore. Non che la posizione del portoghese non sia precaria per la verità ed un ulteriore rovescio nella prossima gara a Bergamo, contro la squadra più in forma e più entusiasta della Serie A, potrebbe davvero essere l’ultimo…”.

Leggi il pezzo completo su Calciomercato.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Altra foglia di fico che non nasconde niente e men che meno la verità, anche se qualcuno, come sempre, abbocca. Se i Della Valle avessero voluto realmente licenziare Sousa lo avrebbero fatto anche contro il parere, non vincolante per loro, del direttore generale. Chiaro no ?

  2. Belvaromana57

    Corvino plenipotenziario è allarmante
    Quando in una stagione fallisci tutti e tre gli obiettivi comunque, le colpe sono di tutte le componenti

  3. 12 giornate per salvare il maresciallo Corvino. 12 giornate. Hai 12 giornate per salvare te stesso e la stagione. 12, Corvino, non una di più. La necromanzia non ti sarà d’ausilio, faciliterà semplicemente il compito di Caronte quando dovrà condurti sull’altra sponda, quella dei dannati. 12 giornate, 36 punti. L’anno prossimo per te non esiste, esistono solo queste 12 giornate. Corvino il Diabolico, “Poiché il tuo cuore si è insuperbito e hai detto: “Io sono un Dio, siedo su un trono divino in mezzo ai mari”, mentre tu sei un uomo e non un Dio, hai reso il tuo cuore come quello di Dio… hai ammassato oro e argento nei tuoi scrigni… con i tuoi traffici hai accresciuto le tue ricchezze e per le tue ricchezze si è inorgoglito il tuo cuore. Perciò così dice il Signore Dio: Poiché hai reso il tuo cuore come quello di Dio, ecco, io manderò contro di te i più feroci popoli stranieri; snuderanno le spade contro la tua bella saggezza, profaneranno il tuo splendore. Ti precipiteranno nella fossa e morirai della morte degli uccisi in mare… Ripeterai ancora: «Io sono un dio», di fronte ai tuo uccisori? Ma sei un uomo e non un dio in balìa di chi ti uccide. Eccomi contro di te… e mostrerò la mia gloria in mezzo a te. Si saprà che io sono il Signore quando di te farò giustizia e manifesterò in te la mia santità. Manderò… la peste e il sangue scorrerà per le sue vie: in essa cadranno i trafitti di spada, e questa da ogni parte ti circonderà, e sapranno che io sono il Signore Dio” (Ezechiele 28)

  4. @ fragnsim

    Ho provato a leggere “l’analisi’ di AceBati, ma – solo per accontentarsi del minimo – soggetto, verbo e complemento oggetto sono oggetti inesistenti … al cottolengo scrivevano meglio!

    Se riesci a capirci qualche cosa vuol dire che avete fatto lo stesso asilo nido.

  5. Saranno voci di corridoio, (zona119 ma sembra che il prossimo allenatore della viola sara’ Simone Inzaghi.

  6. Ogni scelta o decisione ė sempre frutto della propria ragione. A pensarci bene la conferma di Sousa ė la scelta più razionale che la proprietå potesse prendere. Conosciamo tutti l’obiettivo quasi maniacale riguardo il pareggio di bilancio, fair play finanziario e tutto ciö che giustifichi il contenimento massimo delle spese. Considerato che la squadra aritmeticamente non rischia la B e che meno aritmeticamente ma molto improbabilmente non raggiungerà più la zona Uefa, un traghettatore a cosa servirebbe? Solo a spendere inutilmente altri soldi. Si potrå obiettare parlando di orgoglio, immagine, dignitå, amore, tifoseria appassionata; ma questi sono tutti valori o meglio voci non presenti in bilancio.

  7. @AceBati, analisi perfetta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*