Questo sito contribuisce alla audience di

La doppia gita al Bernabeu di Astori, con un auspicio

Astori con Montolivo a Coverciano. Foto: Footstats/Fiorentinanews.com

Non più di dieci giorni fa, Davide Astori era al “Bernabeu” a giocarsi un’amichevole di prestigio contro il Real Madrid di CR7, per il trofeo intitolato proprio all’ex presidente delle Merengues. Andò male dietro, nonostante il passivo comunque contenuto ma con qualche incertezza e difficoltà di troppo dal punto di vista dell’intesa con i compagni, tutti nuovi, al suo fianco; davanti invece il capitano viola colpì anche una traversa sull’1-1, con una bella girata volante, sugli sviluppi di un corner. Stasera Astori farà parte della spedizione decisiva dell’Italia in quel di Madrid, per affrontare la Spagna: stavolta non sarà titolare ma quel che conta naturalmente è il risultato del campo (con una vittoria l’Italia spiccherebbe il volo verso il Mondiale di Russia) e allora l’auspicio più grande è quello di non replicare in tutto e per tutto la prima visita al prestigioso stadio madrileno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Da capitano della banda del buco a riserva in azzurro, certo che in italia siam messi proprio male.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*