Questo sito contribuisce alla audience di

La Fiorentina a Kalinic: “Due giorni per risolvere in maniera definitiva la situazione”

Prosegue la telenovela legata a Nikola Kalinic che qualche giorno fa ha lasciato Moena per non meglio specificati “motivi familiari”, anche se poi l’entourage del giocatore ha fatto capire che si tratta solamente di un problema legato al giocatore che non vuole proseguire con la Fiorentina. Dunque ecco il nuovo comunicato della Fiorentina stessa, pubblicato su violachannel.tv, in merito alla situazione: “ACF Fiorentina comunica che giovedì 13 luglio al calciatore Nikola Kalinic è stato concesso, per motivi familiari, un permesso fino a lunedì 17 luglio. In data odierna, il Club ha deciso di concedere ulteriori 48 ore per dargli modo di risolvere, in via definitiva, la sua situazione familiare. La Società, infine, fa presente che, pur sensibile ai disagi dei propri tesserati, valuterà quanto necessario per la tutela degli interessi del Club e della Squadra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Ma è stato scritto in qualche articolo precedente, Kalinic è stato allontanato da Pioli, non sappiamo bene quello che è successo, mi è giunta voce di qualcosa di grave, ma quali problemi familiari !, e se così fosse perchè tutto così anonimo, è una società allo sbando che contraddice quello che dice !

  2. Stefanoviola al procuratore di badelj va benissimo se questo va via in scadenza o cmq quando é il più vicino possibile alla scadenza.
    Gli svincolati under 30 che non sono considerati pessimi giocatori in media vanno a premdere contratti ben più alti dei colleghi.
    Parte di quello che i club rosparmiano di cartellino va ai giocatori, meno prende il club più va al giocatore che non ha fretta . se é qui a febbraio le offerte non gli mancheranno che lui a 0 fa a gola . é normale che la fila nln ci sta per uno che puoi prendere a 0 o quasi se Corvino lo valuta come un chi é blindato da un lungo contratto.
    A 5 mln potrá interessare aqualche club ma che magari Badelj o il prociratore rifiutano che cmq qualche sondaggio se non più con qualche club che gli offrirá una bella cifra ci sta. Sono 2 anni che si sa che può andare via a 0 o cmq a 2 spicci e con bernardeschi se non lo cedono ora pure si vive un tormento simile che con i rinnovi o i contratti dei giocatori qui per tergiversare o risparmiare 2 soldi si va sempre per l’uovo oggi invece della gallina o per tormentoni lunghissimi.
    Con kalinic e gli altri corvino ha detto che loro dovevano uscire fuori vol3vw questo. Et
    Perché kalinic non l’hanno multato quando ha parlato del milan?

  3. Voglio dire che, più o meno di comune accordo, società e calciatore hanno deciso di aspettare un po’ di tempo sperando che si sblocchi la sua cessione, mentre Simeone , tanto per fare un esempio di un’altra società, seria però, pur essendo in partenza, nel frattempo si allena col Genoa.

  4. Il vero problema è che questi sono legati a procuratori incapaci. Come quello di Badelj pensano di avere tra le mani dei fuoriclasse non dei buoni giocatori. Infatti Badelj non se lo fila nessuno e Kalinic è la quarta scelta del Milan. Sarebbe meglio la smettessero di rompere le scatole e si impegnassero di più per la società che li paga.

  5. Casarsa, vuoi dire che Kalinic è stato allontanato dal ritiro? Non vedo né la ragione né l’utilità.

  6. stefano salimbeni

    Una società completamente allo sbando!!! Gestita in maniera dilettantistica. A breve sentiremo parlare di lotta per la salvezza.

  7. Quando non si sa raccontare le bugie: prima si tirano in ballo motivi familiari (quindi fondati e seri), poi però si parla di azioni volte a tutelare la società (volutamente in minuscolo), lasciando intendere dunque che l’allontanamento di Kalinic è arbitrario, complimenti! ma secondo loro i tifosi sono degli allocchi pronti a ingoiare tutte le castronerie?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*