Questo sito contribuisce alla audience di

La Fiorentina alza bandiera bianca

La delusione sul volto di Kalinic. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Francamente dei milioni per Kalinic me ne infischio. Che siano 30, 40, 50 o perfino di più non fa differenza. Non mi piace commentare le ipotesi, ma questa vicenda mi sembra ormai avviata ad un finale tanto scontato quanto triste. Prima di tutto per la Fiorentina come società, in secondo luogo, ovviamente, per i tifosi viola.

La cessione a stagione in corso del miglior giocatore, senza alcuna possibilità di sostituirlo degnamente, è l’equivalente di alzare le mani e arrendersi alle sfide prossime venture.

Leggi l’articolo completo di Francesco Matteini su Violaamoreefantasia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

60 commenti

  1. Alex il Barone

    Oh Lorenzo! Salutami i tuoi numerosissimi fratelli!

  2. Ma questo post non e’ stato messo gia’ ieri? con le novita’ odierne del caso Kalinic,credo che abbia perso interesse.

  3. Andrea Tomasetti

    X Lorenzo

    Pensa alla tua di mamma, che sarà disperata bel vedere l’i*** che sei diventato

  4. Polemista, mi sembri un po’ nervosetto, ti ha lasciato il fidanzato?

  5. La Fiorentina intesa come societa’ e’ squallida.Basti pensare che ha bisogno di Ramadan x gli affari sporchi,in modo di non apparire loro gli affamati di soldi.E’ chiaro che fosse stato per loro,Kalinic era gia’ in Cina e i soldi in tasca dopo aver pagato il pizzo a chi di dovere.Kalinic ha detto di no,ora se il no diventera’ si,la societa’ non potra’ piu’ nascondersi,ma si mostrera’ quella che e’ anche agli ultimi aziendalisti trai clienti

  6. C’è ancora qualche leccavalliano, (chiedere scusa alla società? Sei proprio fuori!) ma come si dice la mamma degli xxxxxxxxx è sempre incinta!

  7. andrea tomasetti

    Adesso di chiedere scusa alla società?

    Ridicoli BUFFONI

  8. Chi ė per i DV sostiene che ė semplicemente pazzesco non vendere Kalinic e quella cifre. Mi domando, chi ė contro la gestione DV forse sostiene il contrario? Non mi sembra! Ciò che divide non ė la vendita in se stessa ma ben altro!
    A mero titolo di esempio: il mancato investimento dell’incasso nel potenziamento della squadra in nome di un deficit di bilancio perenne e inesorabile (solo per la viola). Come se non bastasse si parla pure della cessione di Zarate! Quali contromisure a queste cessioni? Non ė dato di saperlo. Forse per motivi di mercato. Tuttavia, il tempo è galantuomo, basta aspettare, per sapere chi sta dalla parte della ragione.

  9. Stanno rientrando dei soldi spesi i primi anni poi vendono la fiorentina a qualche cinese..purtroppo la squadra perde tutti gli anni indebolisca pezzi migliori e la squadra arriverà sempre piu dietro…adesso ZARATE e kalinic…adesso giugno sicuro Badelj e PROBABILMENTE BERNA CHE SEMBRA ABBIANO GIÀ OFFERTO 60 MILIONI..FV

  10. Ma dai… non ci lamentiamo …. guardiamo al futuro… a giugno sarà rivoluzione e costruiremo una squadra…. Cavolo, sono quindici anni che sentiamo sempre gli stessi discorsi, quindici anni che scarichiamo le colpe sull’allenatore e che rifondiamo la squadra senza mai raggiungere un obiettivo o, meglio, senza mai avere un obiettivo concreto da raggiungere. Quale squadra vende i suoi migliori giocatori a gennaio? Forse l’Atalanta o l’Udinese, ma almeno loro se li fanno pagare più del giusto. Noi invece li svendiamo ai saldi di gennaio con qualcuno che ci marcia e con il solito Ramadani tra i piedi. Pietosi!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*