La Fiorentina consolida il suo asse di mercato preferito

Prima Juan Cuadrado (con Salah in direzione opposta), poi Marcos Alonso ed ora forse Milan Badelj. Se davvero la Fiorentina cederà il centrocampista croato al Chelsea, questo asse di mercato non potrà più essere considerato uno dei tanti ma bensì una vera e propria via preferenziale. Le principali entrate degli ultimi anni sono arrivate proprio da Londra e dal club di Abramovich, spinto da quest’anno anche ad un tecnico come Conte, che il nostro campionato lo conosce benissimo. La possibilità di liberarsi di un caso spinoso come quello di Badelj, per di più ad una cifra di tutto rispetto (si parla di 12 milioni) alletta e non poco la Fiorentina. Inutile sottolineare che a quel punto però reinvestire l’incasso nell’immediato sarebbe a dir poco doveroso, non con il Maxi Olivera di turno (con tutto il rispetto) ma con un calciatore che possa mantenere alto il livello in cabina di regia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Bender la tua metropoli londinese, prima che arrivasse il russo, vinceva il torneo dopolavoristico di burraco.
    C’è a chi gli tocca il russo spendaccione e a chi gli tocca il marchigiano taccagno, la vita è così, sin cicli. Verrà il momento in cui ci libereremo di questi taccagni e a quel punto magari torneremo grandi ancor

  2. C’è qualcuno che crede ancora alle favole. Probabilmente non ha mai messo il naso oltre compiobbi. Chelsea è 3 volte questo sputo di cittadina ferma al 500 ed ha uno stadio che neanche si vede dalla strada..sarei orgoglioso di essere un satellite del chelsea..diciamo che siamo il supermercato del chelsea e questo casomai è triste. Piedi per terra babe. E sveglia. Siamo nel 2017.

  3. Un tempo, quando si parlava di asse di mercato, era la nostra Fiorentina che faceva la parte del leone, stabilendo accordi con società minori, dalle quali prendevamo i giocatori migliori, dando in cambio qualche primavera da svezzare.
    Oggi è l’opposto: noi siamo la società satellite del Chelsea !

  4. Alessandro, ma che sei ‘briaco?!
    Anche io sono contro i DV, ma se le cose vanno così mica puoi dare la colpa a chi va allo stadio come ha fatto lui?! Imparate a leggere prima di scrivere sennò tornate sui banchi di scuola!

  5. Alessandro e Dario hanno ragione!!!!!

  6. Tielemans

  7. Alessandro, Toscana

    Nimalo, io ho l’abbonamento e vado allo stadio ma concordo con Dario, succederà come ha detto lui, spero di no, ma questa è la politica dei DV. Sono meno tifoso di te? No! I FALSI TIFOSI SIETE VOI LECCAVALLE, che non hanno ambizione di poter fare qualcosa che vada oltre la mediocrità dei VOSTRI PADRONI!
    FORZA VIOLA ED ABBASSO I DV!

  8. Dario, io allo stadio ci vado ogni maledetta domenica (Fiesole) e seguo anche diverse trasferte per sostenere i giocatori (anche quelli che non mi piacciono) e l’ allenatore (anche se non mi piace e non mi è mai piaciuto) perché ritengo che sia giusto sostenere ciò che si ama sopratutto nei momenti difficili.
    Quelli come te, che allo stadio non ci sono mai venuti, e stanno dietro al PC a commentare cercando di passare da intellettuali e tecnici del calcio dicendo solo fanfaronate e attaccando i veri tifosi sono il male della squadra. Il tuo tentativo di protesta nei confronti di NOI tifosi è un inutile tentativo di sembrare meglio rispetto ai veri sostenitori e di giustificare la tua assenza dallo stadio.
    Scrivi scrivi… disagiato… ah, e continua pure con i tuoi pronostici che non azzecchi mai… zimbello!!!

  9. Peccato che andrà a finire esattamente il contrario esatto. E poi ci sono i tifosi che vanno allo stadio. Continuate cosi che è la via maestra per prenderlo meglio nel c..o dai braccini. SFV-DV = SCUDETTO.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*