Questo sito contribuisce alla audience di

La Fiorentina dei Della Valle e l’Europa: il rapporto costante e la mancanza del picco

Diego e Andrea Della Valle e il presidente esecutivo Cognigni in tribuna. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Riparte stasera l’avventura europea della Fiorentina. La squadra toscana è ormai un habituè della competizione, è infatti la quarta presenza consecutiva dei viola in Europa League. Si ricomincia da un campo, quello di Salonicco, non certo facile per chi è chiamato a giocarci. Un’atmosfera calda aspetta i giocatori viola, chiamati a tirar fuori tutta la propria personalità. Ma proviamo a fare un riassunto del rapporto tra Fiorentina ed Europa nell’era Della Valle. Quella di quest’anno è la quindicesima stagione con i fratelli marchigiani al timone, ma le prime due annate non possono essere prese in considerazione perché i viola giocavano in C e in B. Nelle altre tredici, i gigliati hanno tagliato il traguardo europeo quattro volte con Prandelli, tre con Montella e una con Paulo Sousa, quindi otto volte (anche se in una circostanza la qualificazione alla Champions League è stata tolta alla Fiorentina per le vicende di Calciopoli). Un rapporto costante dunque con il palcoscenico continentale, senza però scintille significative. E’ mancato il picco, l’annata in cui la formazione viola ha messo in pratica un cammino da ricordare. Due volte i viola sono arrivati in semifinale, in Coppa Uefa nella stagione 2007-2008 ed in Europa League in quella 2014-2015. Una volta è arrivato l’accesso agli ottavi di finale di Champions League (2009-2010) anche se tutti sappiamo com’è andata a finire contro il Bayern di Monaco, quando una svista arbitrale estromise la Fiorentina dalla competizione. In una competizione ardua ma non troppo lontana dal livello tecnico della viola, la squadra di Sousa è chiamata a migliorare il trend abituale degli anni 2000. Nel nuovo secolo, infatti, forse si poteva raccogliere qualcosa in più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Si chiama mediocrità…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*