La Fiorentina dei Della Valle e l’Europa: Il rapporto costante e la mancanza del picco

Diego e Andrea Della Valle e il presidente esecutivo Cognigni in tribuna. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Riparte l’avventura europea della Fiorentina, è la quarta presenza consecutiva dei viola in Europa League, e riparte in un campo, quello di Salonicco, non certo facile per chi è chiamato a giocarci. Ma proviamo a fare un riassunto del rapporto tra Fiorentina ed Europa nell’era Della Valle. Quindicesima stagione con i fratelli marchigiani al timone, ma le prime due annate non possono essere prese in considerazione perché i viola giocavano in C2 e in B. Nelle altre tredici, i gigliati hanno tagliato il traguardo europeo quattro volte con Prandelli, tre con Montella e una con Paulo Sousa, quindi otto volte (anche se in una circostanza la qualificazione alla Champions League è stata tolta alla Fiorentina per le vicende di Calciopoli). Un rapporto costante dunque con il palcoscenico continentale, è mancato però il picco. Due volte i viola sono arrivati in semifinale, in Coppa Uefa nella stagione 2007-2008 ed in Europa League in quella 2014-2015. Una volta è arrivato l’accesso agli ottavi di finale di Champions League (2009-2010) anche se tutti sappiamo com’è andata a finire contro il Bayern di Monaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Si chiama mediocrità…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*