Questo sito contribuisce alla audience di

La Fiorentina di Montella ed il “fattore trasferta”

Il giornalista e tifoso viola Francesco Matteini ha fatto un quadro sull’intraprendenza della Fiorentina per quel che riguarda il rendimento esterno. Questo il pensiero sul suo sito www.violaamoreefantasia.it.

Contro il Sassuolo senza Gonzalo e Cuadrado: due ingranaggi fondametali del brillante motore viola. I neroverdi non sono una squadra temibile, però hanno freschezza di gioco e l’entusiasmo degli ultimi arrivati nel salotto buono. In più in panchina contano su Eusebio Di Francesco, un tecnico valido e una persona seria, oggi che allena così come qaundo giocava. La Fiorentina ha dalla sua molte più carte vincenti. Il valore dei singoli giocatori, anche senza i due assenti. Un gioco organizzato, brillante e spettacolare. Esperienza da vendere rispetto agli avversari. La consapevolezza che la corsa verso un posto Champions passa anche da questo match. Inoltre, in questa stagione, Montella ha fornito la squadra di una mentalità nuova rispetto al passato: casa o trasferta pari sono. Indipendentemente dal risultato finale, la squadra affronta gli impegni esterni con lo stesso piglio di quelli al Franchi. Mai un tatticismo per controlare la partita sul pareggio (ad eccezione, forse, della gara in Ucraina col Dnipro, poi comunque vinta). Insomma il “fattore trasferta” la Fiorentina è riuscita a cancellarlo o quasi. In campionato i viola hanno conquistato quattro vittorie su otto partite giocate. In Europa League tre su quattro (compreso il preliminare). Domani una ghiotta occasione per arrotondare. C’è un solo rischio: con i piedi la partita è già vinta, è solo la testa che la può perdere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Occhio al sassuolo… Domani presente in curva

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*