Questo sito contribuisce alla audience di

La Fiorentina e la difesa a 3: una risorsa o un problema?

Gli ultimi 17 minuti col Bologna la Fiorentina li ha giocati con la difesa a 3. Stefano Pioli ha inserito Vitor Hugo al posto di Thereau per alzare le barricate e portare a casa il risultato. Da quel momento in poi però la Fiorentina è apparsa in maggiore difficoltà. Soltanto il palo ha salvato la Fiorentina dal pareggio sull’incornata di Palacio. I movimenti difensivi sono apparsi piuttosto scollegati ed in ritardo, e benché il Bologna non abbia attaccato in modo scintillante, la retroguardia viola non si è mossa in modo ordinato. Normale che manchino automatismi e accorgimenti, Pezzella, Astori e Vitor Hugo non hanno mai giocato insieme. Vedremo se la difesa a 3 potrà essere una variante che anche in futuro Pioli sceglierà a gara in corso, o se potrà rivelarsi una soluzione anche dall’inizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Se difesa a tre deve essere non può che essere Milenkovic,Pezzella e Astori(Hugo)

  2. Nella difesa a tre, meglio Milenkovic di Hugo; il brasiliano è lento nei movimenti, non ancora abituato ad un calcio europeo; Pioli ha voluto 4 centrali, forse ha un’idea per provare altre soluzioni di modulo

  3. Tifolamagliaviola

    I moduli e I cambi di modulo vanno provati a lungo prima che funzionino a dovere. Non si puo’ passare alla difesa a tre in un battito di ciglia … se il mercato fosse stato fatto differentemente Pioli avrebbe avuto piu’ tempo per provare schemi e moduli

  4. Col Bologna il problema non è stata la difesa a 3 o 4, il problema è che, tolto Thereau, si è concesso 20 metri in più al Bologna. Bastava inserire un altro centrocampista ( Sanchez o Cristoforo) per prendere ancora più possesso della partita. La difesa a 3 con due mancini, a detta degli esperti, è infattibile a meno che non si metta Pezzella a destra e questa sarebbe una bestemmia. La squadra è fatta per giocare a 4 dietro, mentre è a centrocampo che, per me, si dovrebbe giocare a 3, anche per utilizzare Benassi al meglio, così è buttato via (come visto col Bologna). Poi, 4-3-3 o 4-3-2-1 andrebbe bene lo stesso.

  5. Secondi me se Pioli riesce a lavorare bene anxgee sulla difesa a tre non può che essere che una risorsa in più .. Primo perché un Llwnarire deve sempre avere la possibilità di cambiare a partita in corso, secondo perchw contro le squadre più forti di di noi un modulo più prudente una volta perfezionato al massimo potrebbe farci soffrire di meno, con il sacrificio di thereau- e un difensore in più… Io spero che Pioli.riesca anche a trovare una soluzione per far giocare insieme Saponara e Benassi… Ma questa la vedo molto complicata

  6. Il problema sono gli Ultras delle Tod’s…

  7. Secondo me laa difesa a 3 è un problema……a 4 è meglio!
    Forza violaa

  8. Non sono d’accordo nell’attribuire alla difesa a 3 il palo di Palacio.

    Il palo di Palacio arriva solo per un passaggio indietro (sciagurato) di Veretout che innesca un contropiede.

    In realtà con la difesa a 3 il Bologna non è riuscito ad impostare una sola azione degna di rilievo.

    Si può anche avere una difesa a 6 (per assurdo), ma se sbagli un rinvio non c’è trippa per gatti.

    Credo che i 3 centrali, Hugo, Pezzella e Astori, oggi ci servano dal primo minuto!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*