DIFESA A 4? Difficile per la Fiorentina: ecco i tanti perché

Ormai dalla scorsa stagione mister Paulo Sousa propone la sua Fiorentina con un assetto difensivo composto pressoché sempre da 3 uomini, e difficilmente le cose potrebbero andare diversamente. La prima motivazione, un classico: il terzino destro, o almeno un interprete un affidabile di questo ruolo, manca da una vita; la difesa a 4 senza terzini di livello in grado di attaccare ma soprattutto di svolgere la fase difensiva con precisione ed ordine non può funzionare. Il giovane Diks ha bisogno di lavorare e di apprendere tanto, e non è al momento un’opzione proponibile. L’adattamento di Tomovic? Il serbo è un calciatore encomiabile per impegno e applicazione, ma non ha doti sufficienti in entrambe le fasi per svolgere quel ruolo, e le volte in cui è stato chiamato ad agire da terzino ha fatto molti danni: non scordiamo che Nenad è un difensore centrale a tutti gli effetti. Sulla fascia sinistra dopo la partenza del titolare Alonso sono arrivati a Firenze Milic e Olivera, due calciatori ancora tutti da sviscerare e per i quali non è al momento possibile stabilire quale sia la migliore collocazione; Milic in carriera ha quasi sempre agito più da tornante che da terzino puro, Olivera invece ha quasi sempre giocato in una linea a 4. I centrali, Gonzalo ed Astori, sono due calciatori piuttosto simili come tipologia di gioco, la cui convivenza in una linea a 4 andrebbe valutata in modo adeguato. L’unico calciatore che forse potrebbe coprire la fascia destra è Salcedo, agendo da terzino bloccato: soluzione da valutare e da provare. Tutte queste ragioni fanno sì che la difesa a 3 resti una costante per la Fiorentina, a meno che Sousa non tiri fuori il coniglio dal cilindro o che a Gennaio arrivi un terzino destro degno di tale nome.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Fabio83 e che lo fai te il terzino dx.

  2. difesa a tre o quattro non c’entra nulla.
    In tutte le difese a tre il terzino sx deve sapere difendere quando deve fare il quarto .Non lo fa milic ma non lo faceva nemmeno quel brodo di alonso!!!!!

  3. si può giocare sia a 3 che a 4!! tranquillamente!! i giocatori ci sono!!

  4. Sono convinto anch’io che le caratteristiche dei giocatori impongano molto più una difesa a 3 che a 4, ma si potrebbe giocare col 3-5-2 con Salcedo a destra, Berna-Vecino-Sanchez-Badelj-Olivera a centrocampo e Baba-Kalinic. Ad oggi se non mettiamo le due punte non si tira in porta, e anche con le 2 punte si tira poco. Ad oggi, per il Milan, lascerei fuori uno spento Borja e, se recuperato, farei giocare Vecino 10 metri più avanti del solito, così si può inserire. Poi Sousa farà come crede e sono convinto che riproporrà il suo 3-4-2-1 che, per lui, gli garantisce più copertura a centrocampo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*