La Fiorentina fa sul serio per Denswil. Ecco la prima offerta

Corvino Conferenza Stampa Moena

La Fiorentina cerca difensori, giovani e di belle speranze, ma soprattutto low cost. L’ultimo nome in ordine cronologico è quello di Denswil e, secondo il Corriere dello Sport-Stadio, la Fiorentina ha messo sul piatto 3 milioni di euro ma il Brugge ha rifiutato. Sarà una partita a scacchi, anche perché il contratto del giocatore scade nel 2018 e non permette dunque ai belgi tanti margini di manovra. La Fiorentina si sta muovendo per i difensori centrali, ma senza budget sta cominciando ad essere difficile anche andare a prendere calciatori considerati low cost.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. ho 47 anni ho assistito a cicli ripetuti di progetti e linee verdi con investimenti sui giovani.Mi sono veramente rotto le scatole di queste prese per il c..o.Sono le solite bugie di circostanza create da un ambiente di stolti.Niente abbonamento senza investimento.Ma non per il futuro.Investimento per giocatori pronti ora!.Altrimenti allo stadio ci va Rog e famiglia.

  2. STO BENEDETTO FAIR PLAY FINANZIARIO NON VI ENTRA IN TESTA

    SITO UEFA: Ai club non è più permesso avere perdite. Per la precisione, i club possono spendere fino a 5 milioni di euro in più di quanto guadagnano in ciascun periodo di valutazione (tre anni). Tuttavia, possono superare questa soglia entro un certo limite, se il debito viene coperto totalmente da un contributo/pagamento diretto da parte del proprietario(i) del club o di una parte correlata. Questo impedisce la formazione di un debito non sostenibile. I limiti sono: 30 milioni di euro per le stagioni 2015/16, 2016/17 e 2017/18.
    QUINDI I SOLDI IN PIÙ CHE METTONO I DELLA VALLE SERVONO PER FAR PARI IL BILANCIO, IL MERCATO LO PUOI FARE SOLO SE VENDI QUALCUNO

  3. Sembra di capire che sia i famosi soldi “giá stanziati” e non spesi “perché non c’era più il tempo materiale per acquisire giocatori validi” (secondo le versioni ufficiali) sia quelli ricavati dalle cessioni vengano poi spesi per l’ordinaria amministrazione o, al massimo, l’acquisto di “giovani promesse”!!!!
    Infatti, per l’acquisto di 2/3 giocatori di un certo livello (quelli “già pronti” secondo la definizione della società stessa) MANCANO SEMPRE !!!
    Invece quegli acquisti sono prioritari, indispensabili.
    Si continua a bruciare le poche risorse nei giochi di azzardo.
    Come se nella vita di una famiglia invece di utilizzare le scarse risorse per le cose necessarie si usasse il denaro per comperare biglietti della lotteria o del “gratta e vinci” sognando il colpo di fortuna.
    È un comportamento patologico che va avanti da anni…
    Perché i giocatori indecenti, che non hanno mercato, poi ti restano sul gozzo e, se va ancora bene, sei costretto a regalarli.
    E ad ogni sessione di mercato si giustifica con motivazioni diverse lo stesso comportamento.
    PERCHÉ NON SI USANO LE RISORSE PER QUEI DUE/TRE SICURI (anche se non campionissimi, che poi a Firenze non verrebbero mai)????
    Prima della politica dei giovani, che va benissimo, ci dobbiamo mettere al sicuro sia tecnicamente che economicamente.
    Gli investimenti si fanno DOPO il necessario, non invece….

  4. Mexes? Mi sa che a te girare per musei ti fa male!!!!

  5. Chi è costui? lisandro Lopez e mexes che fine hanno fatto.quei soldi a gennaio non sono mai stati spesi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*