La Fiorentina gioca, il Milan vince. Gli indicatori dicono viola, però…

Sousa dà indicazioni ai suoi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Un copione semplice, che ha avuto la sua apoteosi e massima espressione nella ripresa: la Fiorentina ha fatto la partita, il Milan l’ha vinta. Tutti gli indicatori di gioco puntano al viola: possesso palla (61,6 a 38,4), vantaggio territoriale (51 a 49), passaggi riusciti (88,3 a 79), baricentro (53,4 a 46,2). La squadra di Sousa nel secondo tempo ha fatto una sorta di giropalla infinito, grazie al quale però è riuscito a costruire solamente una conclusione di Sanchez fuori da due passi dalla porta e un taglio di Kalinic, steso da Gomez al limite dell’area. Il Milan non si è vergognato di mettersi dietro a difendere ed ha capitalizzato al massimo, o quasi, le tre occasioni avute nel corso dei novanta minuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. A fine campionato saremo sicuramente davanti a questo Milan mediocre… il problema è riprendere la Lazio che è più forte di noi e l’ Atalanta che gioca molto meglio di noi!

  2. Il Milan e’ modesto,ma soprattutto sa di esserlo.Si sono chiusi in difesa perche’ sono scarsi e noi poi,facciamo il resto…..

  3. Bravo Violaebasta, andiamo al concreto che con gli indicatori ci si fa la trippa…
    Sconfitta irreparabile e definitiva. Siamo fuori quasi da tutto. Inutile sfoggiare le solite facce di m…dei DV in tribuna a Milano. Dovranno spiegare a Chiesa e Bernardeschi che la Viola del prossimo anno giocherà le coppe col Poggibonsi ok? E poi qualcuno non venga a lamentarsi se qualche “cattivone” ce li porterà via…

  4. Questa signori è la nostra dimensione..siamo da decimo posto..il milan è quasi penoso ma noi siamo peggio. Risultato giusto.

  5. Gli indicatori dicono che l’anno prossimo il giovedì sera vedremo master chef invece che l’Europa League e dicono anche che io non rifarò l’abbonamento.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*