“La Fiorentina non ci ha dato udienza ma grazie all’AIAC abbiamo una nuova casa”, lieto fine per l’ex scuola calcio D’Agostino

D'AgostinoVi avevamo raccontato tempo fa del forte rischio di rimanere appiedati, corso dai componenti della ex scuola calcio D’Agostino. L’ex calciatore della Fiorentina era stato costretto da questioni legislative ad abbandonare l’attività, che era d’istanza presso il campo di San Marcellino, a Firenze Sud. Poi l’avvio dell’attività della Fiorentina Womens Football Club, ovvero la prima branca “rosa” in tutto e per tutto legata a quella maschile nel panorama calcistico italiano, con l’individuazione proprio di San Marcellino come sede per allenamenti e partite. Un doppio ostacolo in sostanza per i gestori di quel che della scuola calcio D’Agostino era rimasto in piedi (l’organigramma , oltre che per gli oltre 80 bambini che di fatto si erano ritrovati senza spazi dove tirare calci ad un pallone. Da qui la speranza di trovare uno spazio di dialogo con la società gigliata per trovare una soluzione e soprattutto uno spazio per il gruppo di bambini, guidato anche a livello legale dai vecchi istruttori. E proprio quando sembrava tutto perso si è aperto uno spiraglio, poi concretizzatosi, con la nuova scuola calcio fondata dall’AIAC (l’associazione italiana allenatori) presso il centro tecnico di Coverciano. Uno dei rappresentanti del vecchio gruppo legato a D’Agostino, Damiano Messina racconta a Fiorentinanews.com: “Ormai la scuola calcio D’Agostino di fatto non c’è più ma per fortuna abbiamo trovato questa nuova associazione che fa attività di dopo scuola presso il campo della Virtus Firenze. La Fiorentina non ci ha preso troppo in considerazione e soprattutto non ha risposto alle nostre richieste, sulla possibilità di trovare un accordo per continuare ad utilizzare i campi di San Marcelllino, dove ora c è la squadra viola femminile. Poi si è aperta questa possibilità con l’AIAC ed allora abbiamo portato i bambini a Coverciano in questa nuova scuola calcio che ha assunto me ed altri in qualità di istruttori, non più dunque da responsabili legali. C’è soddisfazione perché in fin dei conti è andata bene e i bambini ora hanno uno spazio per giocare a calcio”.

La nuova scuola calcio fondata grazie ad un progetto dell’AIAC, la Edu Firenze Calcio, rappresenta il primo centro calcistico realizzato in Italia da tale associazione. Si tratta di una scuola calcio nata con l’idea di dare tanto potere gestionale ai genitori, che saranno dirigenti ed amministratori insieme ad un dirigente AIAC, con lo scopo ovviamente di insegnare calcio ma anche l’educazione ai bambini, con un occhio di riguardo speciale anche alla sezione femminile. Un momento, quello scelto dall’AIAC per sviluppare la propria idea, davvero tempestivo per la vecchia scuola calcio D’Agostino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Scusate sono il babbo di uno dei bambini che frequenta la scuola Edu Firenze Calcio, è bene specificare che siamo si dirigenti ed amministratori ma anche gli unici a finanziarla, e ho detto tutto. Scusate la precisazione.
    La ringraziamo per la precisazione. Un saluto, Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*