Questo sito contribuisce alla audience di

LA FIORENTINA PERDE LAURINI. MOLTI NUOVI NON CONVINCONO E CON LA ROMA SERVIRA’ L’IMPRESA DOPO IL DISASTRO DI CROTONE

Starà fermo circa due settimane, Vincent Laurini. Per lui un problema fisico, rimediato nell’ultima trasferta di Crotone, che lo costringerà a saltare la sfida importante e delicata contro la Roma. Poi la sosta del campionato, per fortuna, e il francese che tornerà disponibile alla ripresa. Una assenza comunque importante per uno dei difensori in questo momento più in forma dello scacchiere tattico gigliato. Soprattutto perché, contro i giallorossi, la sua esperienza avrebbe fatto sicuramente comodo. Toccherà probabilmente a Gaspar rimpiazzarlo, anche se Pioli sta studiando alcune mosse diverse per affrontare De Rossi e compagni. In una partita che dopo la sconfitta di domenica scorsa diventa nuovamente fondamentale. Certo, la Roma al momento vince, ma non sembra convincere più di tanto. Molti 1 a 0, molte gare vinte di misura, sul filo del rasoio. Equilibrata la squadra di Di Francesco, con molte frecce al proprio arco in avanti e la voglia di lottare fino alla fine per un posto Champions. Difficile sperare in qualcosa di più, difficile immaginare un percorso da scudetto. Napoli e Juventus sembrano avere maggiori risorse anche se i giallorossi potrebbero alla fine diventare la versa sorpresa. Senza Totti, senza Spalletti, con un ciclo forse giunto al capolinea, l’ex tecnico del Sassuolo sta facendo davvero grandi cose. E domenica pomeriggio si ritroverà davanti una Fiorentina ancora scossa da una sconfitta inaspettata. Troppo brutta per essere vera la squadra vista a Crotone, troppo sbagliate le scelte, troppa poca verve in alcuni giocatori fondamentali. Pioli in questi giorni sta lavorando soprattutto sull’aspetto motivazionale, perché arrivare alla sosta con un risultato positivo potrebbe sicuramente aiutare le cose e un percorso ancora a corrente troppo alternata. Anche Corvino ha parlato e riparlerà alla squadra, in società si sono molto arrabbiati per questo cambio di atteggiamento da una partita all’altra. Molti nuovi non convincono: Eysseric per primo. Non sembra essere il giocatore giusto, dietro le punte, per fare la differenza in serie A. Bravo tecnicamente, ma troppo lento e macchinoso nei movimenti. E senza Saponara diventa difficile immaginare una Fiorentina diversa, dal centrocampo in su, quando manca Thereau. I viola ci proveranno, contro la Roma, ma la sensazione (senza che nessuno si arrabbi) è che in questo momento la squadra di Pioli sia lontana anni luce da quella di Di Francesco. E che, i margini di miglioramento, non siano così grandi come si poteva auspicare. In fondo, forse, la classifica attuale rispecchia abbastanza bene il valore di una squadra che ci dovremo abituare ad amare così. Con i suoi alti e bassi, con le sue prestazioni non sempre soddisfacenti, con la sua poca fantasia. Un punto, contro la Roma, sarebbe oro. Visto il momento, vista la classifica. E senza Laurini, anche in difesa, occorreranno soluzioni diverse. Per non rischiare figuracce, nel momento forse più importante e decisivo della stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. Claudio di Ferrara

    Ragazzi il panzone lo hanno ripreso per vendere il più possibile. Cosa che ha fatto ed è stato ricompensato. La colpa è dei proprietari. Corvino ormai è da pensione. Può lavorare solo da noi. Nessun altro lo vorrebbe. Troppo incompetente

  2. @mau46: è inutile che ci giri intorno: i veri colpevoli sono i braccini, che avallano la demolizione della Fiorentina. Non sono delle vittime ignare dei misfatti corviniani.

  3. Mau 46..guarda che corvino a cui hanno rinnovato il contratto ultimamente ha fatto meravigliosamente bene il lavoro che gli ha dettato don diego..ha incassato 100 milioni..ne ha spesi una settantina..quindi +30 nelle tasche..ha ridotto del 30% il monte imgaggi e sopprattutto ha scontentato i tifosi viola..una vendetta per averlo insultato..e comunque FORZA FIORENTINA

  4. Mi chiedo soltanto se non sia il caso che chi di dovere,i Fratelli, valutino l’operato di Corvino e prendano le decisioni consequenziali : IL LICENZIAMENTO!!!!!!!!!!!
    Con lui fra i piedi sono precluse le operazioni del mercato di gennaio per ingerenza e incapacità.

  5. Maggiore considerazione per Hagi,Milenkovic,Lo Faso,almeno si dà un senso a quest annata.Poi spero che si trovi subito un acquirente competente per la società ,con le persone giuste, ( un buon direttore sportivo che non sperperi milioni a destra ed a manca, un tecnico valido)si fa ottima figura anche con l auto finanziamento.

  6. Venanzio Antonio, RIMINI

    E’ l’ora di lanciare Milenkovic o Hugo in difesa e Gaspar nel suo vero ruolo:
    l’ala destra.
    Sportiello.
    Pezzella Milenkovic ( Hugo) Astori Biraghi
    Benassi Badelj Veretout
    Gaspar Simeone Chiesa

  7. L’ho scritto per tutta l’estate che il panzone stava facendo danni a più non posso e i nodi prima o poi vengono al pettine. Annata magra purtroppo, speriamo nella buona stella, comunque SFV

  8. Dell’Olio ,ma le altre squadre hanno almeno una societa piuttosto presente con una proprietà con passione o al limite che ci mette soldi e non solo,autofinanziamento e ridimensionamento di monte ingaggi e di conseguenza di qualita tecnica ,squadra mediocre che probabilmente sta anche facendo piu di quello che non si credeva .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*