Questo sito contribuisce alla audience di

La Fiorentina prova a fare la “grande” in Lega: ma anche con le piccole non perderebbe niente

Le battaglie in Lega Calcio sono di quelle agli albori della storia dei Della Valle a Firenze, ma stavolta la linea della società viola è quella delle big: secondo il Corriere Fiorentino infatti, il modello della Fiorentina sono i top club e in linea con essi si è deciso di schierarsi. In ballo ci sono soprattutto i soldi dei diritti televisivi: in base ai criteri attuali il 40% viene elargito in parti uguali, il 30% in base ai tifosi (di cui 25% per bacino d’utenza e 5% per popolazione città) e un altro 30% per i risultati sportivi: le medio-piccole hanno scatenato la ribellione delle big firmando un documento che vedrebbe la fetta delle parti uguali salire al 50% e quella dei tifosi scendere al 20%. In base al criterio attualmente in vigore, alla Fiorentina spetta il 3,67% della torta, in sesta posizione, mentre ad esempio ben 10 club non arrivano neanche al 2%. Un cambiamento come quello voluto dalle medio-piccole comporterebbe ovviamente delle perdite al vertice: la Juve incasserebbe circa 15 milioni in meno e giù a scalare… fino alla Fiorentina, che con questo eventuale cambiamento non andrebbe a perdere proprio nulla. Il rapporto tra la prima e l’ultima, sottolinea la Gazzetta dello Sport, passerebbe da 4,5:1 a 3:1 ma per la società viola non ci sarebbero delle perdite effettive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Posto che di quello che scrivono Gazzetta e Corriere Fiorentino (che poi sempre RCS l’è) mi fidi il giusto, il vantaggio a “stare con le piccole”, mi sembrerebbe evidente: più riduci il gap fra la prima è l’ultima e più opportunità hai di competere e vincere.
    Leggo i Dellavallici giustificare la proprietà più perdente della nostra storia, con il discorso che c’è troppa differenza nella distribuzione dei diritti tv, che il calcio è cambiato, che le strisciate sono mafiose. Voglio proprio vedere cosa si inventeranno per giustificare l’ennesima piroetta di questa proprietà.

  2. Io sto con Della Valle

  3. Sicuri a voler stare con le piccole? il guadagno sarebbe così netto? A me sembrerebbe invece un pericolo, visto che ci sono società come torino e bologna che se avvantaggiate rischiano di prendere il nostro posto in pochi anni. Tra l’altro la fiorentina ultimamente è molto bistrattata, per non dir di peggio, da tifosi di altre squadre che ci considerano solo dei ruffiani salvati dopo calciopoli e ripescati grazie agli aiutini. Non ci trovo nulla di buono a stare con le medio piccole, senza contare il fatto che uno come lotito fa sicuramente il doppiogioco……………

  4. Un tempo Diego guidava la lotta per una ripartizione più ecqua dei diritti, oggi, dopo le scoppole prese, sta con le grandi…..

  5. E invece se vuole competere con le grandi dovrebbe appoggiare le piccole. In questo modo le grandi avrebbero meno risorse e si ridurrebbe la differenza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*