La Fiorentina racchiusa in una partita. Che ne sarà di questa stagione?

Paulo Sousa 2016 2

Inter-Fiorentina 4-2, 90 minuti per capire come gioca quest’anno la squadra di Sousa, primi minuti da incubo, tre tiri e tre gol subiti in 30 minuti poi la reazione, al netto del fantasioso Damato. Una reazione di cuore, di orgoglio che poteva davvero, in condizioni normali, anche portare la Fiorentina a riacciuffare il pareggio, salvo poi non riuscirci. Continua dunque la stagione tra alti e bassi della squadra di Sousa che non trova mai un po’ di continuità ed alterna buone gare a disastri immotivati. A fine novembre ancora non si capisce cosa ne sarà della stagione della Fiorentina ma molto probabilmente servirà tanta pazienza per arrivare e giugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Effettivamente. Pensiamo alla viola con solo 2 rinforzi veri in più al posto di chi aveva pochissimi chance di far bene ed é arrivato solo per il costo .
    Togli 5 giocatori che non trovarono, non trovano e non troveranno il campo tra quelli xi passaggio a gennaio o in questa estate x Giaccherini ; un terzino destro ed un altro arrivo decente.con terzino destro e giaccherini
    Tello nn doveva giocare a tutti i costi se non mettevi Bernardeschi fuori ruolo. Avevi un jolly come giaccherini in più ruoli e invece di 12 avevamo 14 o 15 uomini e quindi più freschezza. Meno scoppi . più punti. Meno infortuni.più gente impiegata nel loro ruolo che i vari esperimenti avvengono da 5 anni solo x la coperta cortissima non certo x incompetenza o ripicca.

  2. L’unica cosa da fare con questa rosa è togliere Tello e mettere vecino.
    Centrocampo a tre e più copertura .

  3. Ieri ho visto giocare il napoli: gioca bene, ma concretizza poco e Sarri è un buon allenatore. Ma se a Sousa i DV, come ha fatto deLaurentiis con Sarri, avessero comprato Allan, Gabbiadini, Grassi, Jorginho, Hysaj, Diawara, Giaccherini, Rog, così, tanto per citare alcuni giocatori seguiti anche dalla Fiorentina e mai arrivati a Firenze, dove saremmo adesso in classifica? Certo se quei tifosi arrabbiati e alcuni giornalisti locali faziosi (spero non in malafede) usassero un po’ più il cervello, lasceremmo lavorare la squadra in tranquillità e i conti li faremmo alla fine del campionato. Ma forse questo è chiedere troppo a chi il cervello lo usa poco e male.

  4. In una società capace di programmare il futuro questo incapace di allenatore sarebbe licenziato velocemente, sarebbero mesi guadagnati si potrebbero provare bene hagi chiesa dragoski toledo, tanto credo che non si possa ancora pensare di entrare nelle coppe
    Purtroppo con questi miserabili proprietari è più importante lo stipendio dell allenatore.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*