La Fiorentina scopre un avversario in più in quel di Baku

I toni della stampa azera nel corso della conferenza stampa di Paulo Sousa sono stati a dir poco insoliti: tutt’altro che diplomatici o suggestionati dal personaggio e della squadra che affronterà il Qarabag. Il clima anzi, da quanto emerso dalle domande rivolte al tecnico viola, era piuttosto quello della provocazione e della del fastidio in relazione al k.o. della Fiorentina contro il Paok. Fosse finita 2-2 al “Franchi” infatti, alla formazione azera sarebbe bastato un punto domani per tenere dietro i greci, anche in caso di loro vittoria. Poco senso hanno però i presunti sospetti gettati sui viola, che si sarebbero risparmiati molto volentieri una trasferta così lunga e scomoda da affrontare con qualcosa ancora in palio. Senza considerare che lo stesso Qarabag ci ha messo del suo, andando a perdere per 3-0 sul campo dello Slovan Liberec. Ecco allora un piccolo rischio in più per la gara di domani, rappresentato dal senso di ingiustizia vissuto a Baku, che potrebbe accendere ancor di più il clima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Batterli senza se e senza ma. Non esiste non vincere.

  2. Hanno perso 3 a 0 perché entrambe le squadre sono scarsi forte. Anche gli slavi sono scarsi. Il problema é che noi con le squadre veramente scarse stabacchiamo un pochino quindi….

  3. E perche’ hanno perso 3 a 0 ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*