La Fiorentina sente il profumo del vero Rossi

Rossi Barcellona 2

Paulo Sousa alla vigilia della partita col Napoli aveva detto: “Sento il profumo del vero Rossi“. Con questa convinzione ci apprestiamo a vedere la gara che i viola giocheranno in Europa League contro il Lech Poznan, gara nella quale Giuseppe Rossi sarà titolare in attacco assieme a Khouma El Babacar. Pepito ha così la possibilità di vedere e farci vedere di essere vicino ai suoi livelli che conoscevamo prima degli ultimi due gravi infortuni subiti. Qualche settimana fa c’è stato il ritorno al gol contro il Belenenses, ora è il momento di innestare una marcia superiore e, forse, siamo alla volta buona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Io ci credo.

  2. Dio lo volesse!!!

  3. x Graziano – Non facciamo il tiro al piccione. Se la miglior difesa del campionato schiera, come dici tu, i disatstrosi Tomovic e Roncaglia, chissà cosa sarebbe se fossero dei fenomeni. Il problema vero è che in difesa la coperta è corta. Poi se guardo la difesa della Roma vista ieri sera mi tengo cento volte Tomovic.

  4. Io ci credo se Sosa dice che Pepito sta lavorando duro e che manca poco a tornare ai suoi livelli dobbiamo aver fiducia, crediamoci!

  5. Rossi lo aspetto per il nuovo anno, mi aspetto che a gennaio / febbraio possa tornare a calcare il campo con una certa continuità e soprattuto con la qualità che lo ha sempre contraddistinto..
    In Portogallo bene per il gol ma si è visto che è ancora molto molto lontano da quello che era!!

  6. Graziano Giusti

    L’ ottimismo fa buon sangue. Ma le illusioni sono fatali. Ci andrei piano, perché stiamo parlando comunque di un atleta che torna dopo quasi due anni, e credo seriamente compromesso dal punto di vista psico-fisico. Diciamo che tutto quanto farà sarà ben accetto, ma puntarci come LA soluzione è azzardato. Fermo restando che il problema n° uno è dietro: Tomovic e Roncaglia sono un disastro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*