La Fiorentina si affida al fenomeno Bernardeschi per rialzare la testa

La Fiorentina scenderà in campo questa sera contro il Milan e lo farà dopo la brutta sconfitta casalinga con la Lazio ma soprattutto senza il suo capitano, Gonzalo, e senza il suo regista, Badelj, ma in attacco torna il fenomeno Bernardeschi. I viola ripongono molta fiducia nel giovane talento viola che torna dopo la squalifica ed è pronto a caricarsi sulle spalle le sorti di una Fiorentina che deve rialzare la testa e tornare a correre anche per sfruttare al meglio lo stop dell’Inter contro l’Atalanta. Non sarà facile vincere a Milano ma la Fiorentina, anche grazie a Bernardeschi, vuole portare a Firenze tre punti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Ma davvero pensate che Federico sia già un fenomeno? Secondo me ne deve mangiare ancora a quintali di pagnotte per esserlo veramente. Così gli fate del male e basta

  2. Alessandro ale

    Fenomeno dicimolo quando fa almeno una dozzina di gol a stagione… sennò chi li fa come salah cos’è?

  3. Che c entrano Baggio e dybala? Berna è un giocatore completamente diverso. Per caratteristiche fisiche tecniche e caratteriali teme pochi confronti.

  4. Non dipende da un solo giocatore. Tutti sono importanti.

  5. Bernardeschi sta facendo anche troppo giocando fuori ruolo e facendosi il mazzo in copertura lui che è un giocatore offensivo e così facendo perde inevitabilmente lucidità in avanti e sotto porta. Poi non gli mettete troppa pressione, perchè pur avendo dimostrato maturità è pur sempre un ragazzo e non può certo vincere le partite da solo.

  6. Violaadimilano

    Povero ragazzo. Forte è forte ma da qui a caricargli tutta la Viola sulle spalle non ci siamo. Attaccante Assist man mediano cursore di fascia e difensore aggiunto. È giovane con un fiato incredibile ma a nessuno viene chiesto così tanto. E poi tutti a dire che gli manca solo il gol. Mah….

  7. È anche vero che messo sulla fascia a fare il terzino e rincorrere gli avversari come un dannato non è semplice…metti Dybala a fare il Torricelli della situazione e vediamo.

  8. Invece di caricare di responsabilità questo ragazzo,creandogli pressioni inutili,perché non pungolate la società e dirigenti vari affinché non agiscano a tentoni ma in base ad una seria programmazione per obiettivi da raggiungere e giocatori da acquistare.Se poi avete paura di ledere le maestà Della Valle, allora cambiate professione.
    Pensa Matteo spesso ci accusano di andare troppo contro i Della Valle. Redazione

  9. Ma smettiamola con questi aggettivi roboanti ” fenomeno ,talento,gioiello etc etc )riferiti a Bernardeschi. Non e’ certo un Dybala o un Baggio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*