Questo sito contribuisce alla audience di

La Fiorentina si arrabbia con Kalinic: “Assenza ingiustificata e ora lo multiamo”

“La Fiorentina informa che il calciatore Nikola Kalinic non si è presentato all’odierna sessione di allenamento senza fornire alcuna motivazione al Club. Il calciatore, avendo violato le norme che disciplinano l’attività della squadra, sarà sanzionato secondo regolamento”. E’ quindi rottura conclamata tra le parti. Il giocatore sta cercando di forzare la mano per favorire il suo passaggio al Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

36 commenti

  1. Se ragiono da tifoso direi che Kaliniç è di fuori e la multa è pure poco!
    Le finte del furto o no, questo pure il ritiro lo ha fatto a metà.

    E se ragiono non da tifoso, dico lo stesso che Kalinic è di fuori ugualmente ma la Fiorentina legalmente non lo può ne mandare in tribuna e nemmeno tagliare stipendi, sarebbe mobbing e passerebbe dalla parte del torto.

    Sapete una cosa? A questo punto chiedo ai geni del calcio che a gennaio scorso non volevano cedere Kalinic in China, non era meglio del Milan di adesso???

  2. Maurizio un grande..FV

  3. Aveva rifiutato la cina perché si era promesso al Milan. Mercenario del cavolo in tribuna e al minimo di stipendio. Nessuni dipendente si puo permettere di non presentarsi sul posto di lavoro senza valido motivo, chi si crede di essere questo mezzo attaccante

  4. GRANDE MAURIZIO, FINALMENTE…….. CREDONO DI FA LE NOZZE CO FUNGHI, GESTIRE UNA SOCIETA’ DOVE GIRANO MILIONI DI EURO CON LE FIDEJUSSIONI ED I DISCORSI LA FANNO FACILE MEGLIO DELLA VALLE CHE I CINESI DEL MILAN……..LORO LO SANNO CHE NON HANNO I SOLDI PER PAGARE IL GIOCATORE MA I TIFOSI DELL’ETERE SE NON HANNO IL GIOCATTOLINO CHE LI FA DIVERTIRE E S’ARRABBIANO, INSULTANO CHI NON LA PENSA COME LORO O CHI NON GLI COMPRA CRISTIANO RONALDO DI TURNO. CALCINCULO E PEDALARE ALTRO CHE MILIONI. COMUNQUE FORZA VIOLA

  5. il virus dell ‘ “IC” prosegue….

  6. Come per tutti i tuoi compari che hanno lasciato la Squadra ti auguro una carriera breve e ricca di delusioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*