La Fiorentina spinge per Zappacosta. E col Toro entra in ballo Babacar

Nell’ambito dell’affare che la Fiorentina sta portando avanti col Torino e che vedrebbe Tomovic in procinto di vestire la maglia granata, la società viola sta cercando di inserire Zappacosta come contropartita tecnica. Un’ipotesi questa che ha visto, finora, il Toro rispondere negativamente. La trattativa comunque va avanti.

Secondo La Nazione però, il discorso con il club di Cairo potrebbe allargarsi a Babacar. Il centravanti senegalese entrerebbe in scena, in caso di mancata permanenza di Immobile (l’attaccante è di proprietà del Borussia Dortmund, ma i piemontesi stanno cercando una formula per trattenerlo ancora).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. ASSOLUTAMENTE NO. E’ uno dei pochi su quale si può chiedere 12-15 mln e in italia non ce li da nessuno dunque se lo vendiamo, solo all’estero. Non facciamoci fregare, zappacosta non vale più di 7 mln quindi o scambio con tomovic oppure se gli sembra poco aggiungere pure mati fernandez.

  2. Se le cessioni minori, fossero per snellire la rosa e per inserirne pochi di qualità e sicuro rendimento in Italia, allora apprezzerei il lavoro di Corvino. Questo però non è in genere il suo modo operare e la Corvinata, esosa, dall’ estero in genere arriva (la prima è Dragowski, sicuramente una promessa costosa e di non facile inserimento in un ruolo coperto). Tra le “corvinate” in genere se ne perde più della metà. Zappacosta e Letizia sono i terzini destri italiani più promettenti. Arrivasse uno dei due sarei contento. Zappacosta al Torino comunque non ha fatto così bene, era la riserva di Bruno Perez. Per fare un paragone ha visto il campo quanto Pasqual nell’ ultimo anno. Cairo non può pretendere la luna ma nemmeno meno dei 5,5 milioni pagati lo scorso anno. Non svenderei Babacar, meglio tenerlo e far cassa con altri giocatori (Ilicic o Badelj post europeo).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*