La Fiorentina testa la Var. Le rassicurazioni di Rosetti

pallone 2016-17

Domani comincia in Serie A, con Milan-Sassuolo e Torino-Fiorentina, la sperimentazione della «moviola in campo», o per essere politicamente corretti della «video assistenza arbitrale». Rigorosamente offline, quindi senza nessuna influenza su ciò che accade sul rettangolo verde. Ma Roberto Rosetti, ex arbitro e adesso responsabile del progetto italiano, pensando a quando la Var diventerà operativa, ci tiene ad assicurare che “l’arbitro rimarrà al centro del processo decisionale” e che “la scelta finale spetterà sempre e solo a lui”, secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Sono contento si inizi a provare, però ho ancora seri dubbi sulla funzionalità perché se chi è addetto alla moviola e ancora uno di loro, sappiamo già come funzionerà……, poi cosa significa che chi decide è sempre l’arbitro in campo, figurati se non si farà influenzare dal moviolista, allora a che serve? Vedremo come funzionerà! Ma il problema è il solito, chi controlla il controllore?
    Comunque cosa serve se per ora l’arbitro non va neppure a vedere, di moviole in TV sappiamo già tutto…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*