La giusta velocità da crociera

Sousa e la Fiorentina sono attesi dall’esame più importante da qui alla fine della stagione: dopo l’eliminazione molto prematura dalla Coppa Italia col Carpi e quella che era molto probabile in Europa League visto l’avversario chiamato Tottenham, ai gigliati non resta che tenere quel terzo posto che vale i preliminari di Champions League (prima bastava anche il quarto ndr), un terzo posto in serie A che non è stato mai conseguito dai Della Valle e che sarebbe indicatore comunque di una stagione molto positiva, viste le aspettative prima dell’inizio della stagione. In campionato la Fiorentina veleggia in pienissima media inglese (52 punti in 26 gare), che generalmente sono abbondantemente sufficienti per l’accesso alla coppa dalle grandi orecchie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Anche il primo anno con Montella arrivammo terzi sul campo, poi coi Rigori per il Bilan e lo scandaloso Siena-Bilan 1-2 all’ultima giornata arrivammo quarti.
    Cara redazione io sia il 3° posto con Prandelli che quello con Montella, più che Virtuali li definirei Scippati…. e ho usato un termine soft…….

  2. Senza la penalizzazione di -19/-15 in realtà la Fiorentina avrebbe già ottenuto un terzo posto sul campo, il secondo anno di Prandelli.
    verissimo, però si è trattato di un terzo posto purtroppo virtuale

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*