Questo sito contribuisce alla audience di

La Juve ce la fa eccome la plusvalenza con Neto: il rimpianto viola ora è quantificato

Quanto valeva Norberto Neto nel 2015, al suo ultimo anno di Fiorentina? Non lo sappiamo e non lo sapremo mai, visto che il brasiliano decise di andarsene alla Juventus a parametro zero, rifiutando il rinnovo di contratto. Corvino lo aveva preso per 3 milioni a inizio 2011 ma poi il portiere brasiliano era cresciuto e diventato sempre più certezza della Fiorentina. Dopo due anni di quasi solo panchina in bianconero però, Neto è pronto a ripartire: lo farà dal Valencia. La Juventus lo ha ceduto per 7 milioni di euro, non male per una riserva: una cifra che forse poteva essere anche più alta quando faceva il titolare in viola ed era nel giro della nazionale verdeoro, per un rimpianto che ora ha anche un volto a livello economico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. rimpianto!??!?!!? ma voi siete giornalisti sportivi o cosa!?!?

  2. Neto?Cagata pazzesca del duo Cognigni Corvino

  3. Ottimo portiere, migliori di quelli che attualmente abbiamo in rosa…..Un sentito grazie al rag. Filini, alias Gnigni-gnigni…..Che di levi dai 3 passi, lui ed i fratellini foulardati….ps l’Asculi calcio e’ la vosta dimensione, Ciabattini!!

  4. Si vabbè, ora per difendere Corvino e criticare Pradè ci si inventa di tutto , compreso Neto gran portiere…
    Pradè era una persona e un dirigente di qualità, mentre Corvino…la sua carriera parla e ne dice di tutti i colori.

  5. Spero tu stia scherzando

  6. E’ veramente forse l’unico giocatore che abbiamo venduto negli ultimi anni che non ho mai rimpianto, portiere mediocre, Tata è decisamente meglio. I gobbi avranno anche realizzato una plusvalenza, c’è però da dire che in due anni gli sarà costato circa 10 milioni di ingaggio lordo, per uno che ha giocato solo in coppa Italia direi che non è un grande affare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*