Questo sito contribuisce alla audience di

La lenta crescita di Gil Dias

Gil Dias è arrivato alla Fiorentina in prestito biennale dal Monaco con diritto di riscatto a venti milioni di euro: una cifra esagerata per un calciatore che ancora nella sua carriera ha dimostrato ben poco. I primi mesi del portoghese sulle rive dell’Arno ci hanno mostrato un giocatore con dei numeri, ma che deve ancora maturare molto per diventare un titolare in una squadra come quella gigliata: l’ex monegasco è ancora piuttosto acerbo e tatticamente deve ancora crescere molto. Il tempo non manca e Gil Dias può solo che migliorare: toccherà a Pioli metterlo nella condizione migliore per esprimere al meglio le proprie caratteristiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Gil Dias,che noia mi fa addormentare.

  2. Sono d accordo con CriViola
    Che senso ha fare giocare uno che non verrà mai riscattato perché costa troppo
    Quando abbiamo ragazzi italiani in prima squadra e in primavera da fare crescere
    Basta con questi stranieri

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*