Questo sito contribuisce alla audience di

La luce in un anno buio

Federico Chiesa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

La promozione in prima squadra, il debutto da titolare allo Juventus Stadium, la convocazione in Nazionale. Federico Chiesa ha vissuto un anno bellissimo ed è salito alla ribalta a grande velocità. Il ragazzo ha convinto con le sue prestazioni e con il suo atteggiamento e i modi di fare fuori dal campo. Sorprendente per umiltà, voglioso di lavorare e migliore, leggero ma sempre concentrato. Nel finale di stagione il ragazzo ha attraversato un normale periodo di appannamento che lo ha portato ad uscire dai titolari alcune volte, e a prestazioni sotto tono. Il passo dalla Primavera alla Serie A è molto grande, le difficoltà sono normalità assoluta. Il ragazzo deve crescere con calma, gestito in modo premuroso ed attento, così che la Fiorentina possa ritrovarsi un futuro uomo spogliatoio e leader in campo. La solida famiglia alle spalle è un ulteriore elemento che gioca a favore di Chiesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Altro che bernardeschi

  2. Io farei giocare per sperare di vincere in futuro senza spendere : Dragowsky (sportiello )
    Murru ( un altro siamo vuoti a sinistra )astori salcedo ( victor hugo bagadur ) diks ( venuti scalera )
    Bernardeschi ( hagi )vecino borja cristoforo ( diakhate prima sceltacome riserva poi petriccione castrovilli sanchez ) chiesa ( riserva non so chi visto che tello èandato via )
    BABACAR ( mlakar )

  3. A seguire le orme di Federico quest’anno ci saranno Hagi, Castrovilli, Ranieri e Maistro che hanno stoffa e sono in grado di regalarsi e regalarci minutaglie di gioco Pioli permettendo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*