Questo sito contribuisce alla audience di

La maglia viola porta male alla Juventus: Real Madrid incontenibile e addio Champions per i bianconeri

Cristiano Ronaldo. Foto: Fiorentinanews.com

La finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid finisce 1-4 per i Blancos, per l’occasione in campo con maglia rigorosamente viola. A segno nel primo tempo Cristiano Ronaldo al 20′, dopo 7 minuti gol in rovesciata di Mandzukic per pareggiare i conti.  Ma il Real si scatena nel secondo tempo andando in gol prima con Casemiro  al 61′, poi di nuovo con Ronaldo al 64′ per poi calare il poker con il subentrato Asensio al 90′. Nel mezzo un’espulsione per proteste per Cuadrado. Zidane e i suoi alzano così la Coppa dalle grandi orecchie per la seconda volta consecutiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

57 commenti

  1. Marco jesi anti braccini

    E allora Dario? Ti dispiace!?!?

  2. Marco jesi anti braccini

    Godo oh come godo eppoi vedere una maglia viola in campo vincere coi gobbi non ha prezzo ah ah

  3. così Buffon impara a dire prima della finale ” giochiamo contro la fiorentina ” quando ha visto le maglie viola del real , pensando di aver già vinto

  4. Che pena che facciamo…. complimenti… godere x le disgrazie altrui…provinciali fino alla fine…non vinceremo mai nulla ora ho la certezza….ahah!!!

  5. Claudioviola

    Notizia bomba!! Ieri diminuiti i furti e gli scippi del 55%!! Che bella giornata

  6. Io penso un’altra cosa, secondo me l’atteggiamento determinato tanto osannato della Rumerdus in Italia diventa terrore e imbarazzo nelle partite che contano in Europa. Il cinismo della Gobbentus di cui tanto si parla nel nostro campionato, diventa la paura di 11 agnellini quando devono disputare le partite che contano in Europa.

  7. Marco#dellavallealèalè

    La rubentus, che in italia ha vinto più di trenta scudetti(rubati) e non so quante coppe italie, e ha partecipato praticamente ogni anno ad una coppa europea, in europa ha vinto la miseria di 6 titoli. Nulla paragonandola alle altre società europee. È palese che in Italia vince solo per gli aiutini e la sudditanza psicologica della classe arbitrale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*